rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Auto e moto

Toyota svela la gamma completa di veicoli elettrici a batteria

Akio Toyoda annuncia 30 modelli elettrici a batteria entro il 2030 in linea con il piano per l’azzeramento delle emissioni di CO2 entro il 2035 in Europa occidentale

Akio Toyoda, Presidente Toyota Motor Corporation ha presentato ai media nazionali e internazionali ulteriori aggiornamenti riguardanti la strategia globale per la neutralità carbonica, delineando i suoi piani per l’introduzione di 30 modelli elettrici a batteria entro il 2030.

Toyoda ha presentato la strategia di Toyota per raggiungere la neutralità carbonica, incentrata sui veicoli elettrici a batteria, che rappresentano una delle opzioni più promettenti.

Raggiungere la neutralità carbonica è uno degli obiettivi più importanti nella mission di Toyota a livello globale. Ecco perché il marchio giapponese intende mettere a disposizione quante più opzioni possibili per i propri clienti in tutto il mondo.

Secondo Toyota i veicoli elettrificati si suddividono in due categorie, a seconda dell'energia che utilizzano. Una categoria è quella dei “veicoli a ridotte emissioni di carbonio”. Se l'energia che alimenta i veicoli non è pulita, qualunque sia l’utilizzo che si fa del veicolo elettrificato, esso non porterebbe all’azzeramento delle emissioni di CO2.

L'altra categoria è quella dei “veicoli a zero emissioni di carbonio”. I veicoli in questa categoria sono alimentati da energia pulita e raggiungono le zero emissioni di CO2 durante tutte le fasi di utilizzo. Esattamente il tipo di veicoli che intende realizzare Toyota.

Toyoda ha presentato la serie Toyota bZ dedicata ai veicoli elettrici a batteria. Toyota bZ significa andare “oltre lo Zero”. Libertà di movimento e divertimento alla guida per tutti. Azzerare le emissioni di CO2 e altri impatti negativi, è solo uno degli intenti di questa serie per cui è stata sviluppata una piattaforma dedicata per i veicoli elettrici a batteria, così da soddisfare le diverse esigenze dei mercati a livello globale. 

Il primo modello della gamma è il bZ4X, recentemente annunciato. Lo sviluppo congiunto con Subaru ha permesso di realizzare un veicolo che garantisce fluidità e maneggevolezza, con prestazioni da vero SUV. In questo momento è in programma la produzione presso lo stabilimento di Motomachi per il lancio, previsto il prossimo anno. 

Inoltre la gamma della serie bZ verrà ampliata con un SUV di medie dimensioni, dal design accattivante, che fa presagire una nuova era per i veicoli elettrici a batteria e che fa immediatamente venir voglia di salire a bordo e di fare un giro. Nella serie bZ vi sarà, inoltre, un SUV compatto: un veicolo elettrico a batteria di piccole dimensioni, con un abitacolo interno confortevole, pensato per l’Europa e per il Giappone. 

Maggiore è la dimensione delle batterie che si utilizzano per estendere l'autonomia di guida, più grande, pesante e costoso diventa un veicolo. Per questo motivo, date le ridotte dimensioni di questo SUV il lavoro è concentrato in modo particolare e molto accurato sull’efficienza energetica.

Il punto fondamentale è quanto sia possibile innalzare l’efficienza energetica complessiva del veicolo o, in altre parole, di quanto ridurre la quantità di energia richiesta per funzionare. Questa è esattamente la capacità tecnologica che Toyota ha sviluppato ed affinato negli ultimi 30 anni. Grazie a questi sforzi, con questo SUV si punta ad una efficienza energetica di 125 Kw/ora, la più alta nella categoria dei SUV compatti.

La gamma comprende una berlina di medie dimensioni, che soddisfa le aspettative dei clienti in cerca di una prima auto. In programma c'è anche un SUV di grandi dimensioni con una terza fila di sedili, per consentire alle famiglie di vivere insieme momenti appaganti.

Per soddisfare le esigenze di tutti i clienti a livello globale, non verrà offerta soltanto una versione elettrica a batteria di modelli esistenti, ma anche una gamma completa di modelli di produzione di massa a prezzi accessibili, quelli della serie bZ. L'auspicio è quello di offrire ai clienti di tutto il mondo un design bellissimo e unico, unito al piacere di guida e all’esperienza di utilizzo di un auto elettrica a batteria.

Toyota è un'azienda globale apprezzata dai clienti di tutto il mondo. Il marchio Toyota oggi offre più di 100 modelli tra veicoli con motorizzazioni convenzionali, ibridi elettrici, ibridi elettrici plug-in e veicoli elettrici a celle a combustibile, in più di 170 paesi.

Il marchio Lexus ha introdotto più di 30 modelli di veicoli con motorizzazioni convenzionali, ibridi elettrici e ibridi elettrici plug-in in oltre 90 paesi. L’offerta di veicoli a zero emissioni verrà ampliata con una linea completa di veicoli elettrici a batteria. In particolare, è previsto il lancio di 30 modelli EV entro il 2030, offrendo a livello globale una linea completa di veicoli elettrici a batteria sia per il segmento passeggeri che per quello commerciale.

La presentazione di Toyoda è partita proprio da un modello Lexus, la Lexus RZ. Un modello in cui i fondamentali ed i tratti distintivi della Lexus Driving Signature non verranno meno anche se si tratta di un’auto elettrica. La ricerca senza fine della Lexus Driving Signature passerà ad un livello successivo grazie allo sviluppo di una nuova automobile sportiva elettrica. Con proporzioni audaci e altezza da terra ridotta, essenziali per un'auto sportiva, mostrerà le prestazioni di guida uniche di una Lexus e diventerà un modello che simboleggia il futuro del marchio. L’accelerazione sarà poco più di 2 secondi, l'autonomia di oltre 700 km e, tenendo presente il possibile utilizzo di batterie a stato solido, si cercherà di creare un veicolo elettrico a batteria davvero ad alte prestazioni.

Attraverso i veicoli elettrici, si vuole trasformare Lexus in un brand in grado di offrire diverse esperienze facendo leva sullo sviluppo delle prestazioni, in un modo in cui solo un marchio come Lexus sa fare, affinando l’abilità nel realizzare prodotti personalizzati. Lexus svilupperà un'auto sportiva elettrica a batteria di nuova generazione che erediterà le prestazioni e il piacere di guida raggiunte attraverso lo sviluppo della LFA, e che verrà ripreso nello sviluppo di altri modelli elettrici di Lexus.

Si possono posizionare batterie e motori elettrici per portare più libertà ai veicoli elettrici a batteria. Questa libertà consente di essere più in sintonia con i clienti, soddisfacendo le diverse esigenze delle diverse regioni, i vari stili di vita e, quando si tratta di veicoli commerciali, tutto, dal trasporto a lunga distanza, alla consegna dell'ultimo miglio. 

La presentazione si è poi spostata sui veicoli elettrici a batteria Toyota.

Il mondo sta diventando sempre più diversificato. Le persone sono sempre più sicure delle scelte che fanno per condurre stili di vita liberi e piacevoli. Toyota crede che prodotti di qualità possano generare nuove esperienze per il cliente, migliorando le sue scelte di vita. Da questo punto di vista, ogni veicolo elettrico, non solo quelli creati su piattaforme dedicate, ma anche versioni elettriche di modelli esistenti, dovrebbe essere unico e speciale. Che si tratti di sfruttare la tradizione off-road di Toyota per creare nuove ed esaltanti esperienze ricreative o di trovare modi nuovi per combinare la versatilità con una guida dinamica.

Veicoli di utilizzo commerciale come la e-palette cambieranno il modo di muoversi in città. Ma la sfida riguarderà anche i segmenti più piccoli con nuove soluzioni di mobilità. L'ultra-versatilità compatta aprirà nuove ed entusiasmanti possibilità di personalizzazione, sia per l'uso lavorativo che per i giovani. Così come nuovi approcci nei segmenti più piccoli, come quelli “Made-for-Sharing”, dove diverse varianti soddisfano diversi scenari di business. Infine, amanti delle auto come Akio Toyoda, non saranno certo delusi. L’era degli EV è un’opportunità per avere più varietà e divertimento.

La maggior parte dei veicoli elettrici a batteria Toyota presentati usciranno nei prossimi anni con l'obiettivo di vendere 3,5 milioni di veicoli elettrici a batteria all'anno a livello globale entro il 2030.

L’obiettivo di Lexus è quello di offrire entro il 2030 una gamma completa di veicoli elettrici a batteria, di vendere in Europa, Nord America e Cina esclusivamente questa tipologia di auto e di raggiungere a livello globale 1 milione di unità vendute. E mira a far sì che i veicoli elettrici a batteria rappresentino il 100% delle sue vendite globali di veicoli nel 2035.

Per raggiungere questi obiettivi, si è investito a lungo in diversi settori. Nell'area dello sviluppo dei veicoli, nel 1997, Toyota ha lanciato la Prius, il primo veicolo ibrido elettrico di serie al mondo. Ma in realtà, lo sviluppo di veicoli elettrici a batteria era già iniziato. La fondazione della divisione di sviluppo dei veicoli elettrici risale al 1992 e nel 1996 è stato introdotto sul mercato il RAV4 EV. Successivamente, negli anni 2000, è stato testato il prototipo di un veicolo elettrico per il trasporto dei pendolari, "e-com".

Inoltre, nel 2012, è stato introdotto il "COMS", un EV ultra-compatto e la piccola "eQ" elettrica. Quest'anno abbiamo lanciato “C+pod” e “C+walk” accelerando lo sviluppo di veicoli elettrici a batteria, inclusa la “e-Palette”, che offrono alle persone libertà di movimento in varie situazioni.

Nei primi anni '90, Toyota ha anche iniziato lo sviluppo di veicoli elettrici a celle a combustibile, alimentate a idrogeno. Nel 2002, è stato introdotto sul mercato il Toyota FCHV, con una nuova versione uscita nel 2008, il Toyota FCHV-adv. Sulla base di questo lavoro di anni, nel 2014 è arrivata sul mercato la prima generazione di Mirai e da allora la relativa tecnologia è stata utilizzata per alimentare autobus, camion di grandi dimensioni, oltre a sviluppare ulteriormente veicoli elettrici a celle a combustibile.

Nel settore delle batterie, per molti anni Toyota ha condotto la ricerca, lo sviluppo e la produzione internamente. Nel 1996, è stata fondata quella che oggi è la ‘Prime Earth EV Energy’. Pur continuando a perfezionare le tecnologie relative alle batterie Nichel-Metallo Idruro, nel 2003 è stato dato un forte impulso allo sviluppo delle batterie agli ioni di litio. Nel 2008 è stata istituita la divisione di ricerca sulle batterie, conducendo ricerche sulle batterie allo stato solido e su altre batterie di nuova generazione. 

Nel 2020 è nata ‘Prime Planet Energy & Solutions’ per accelerare gli sforzi integrati nel settore delle batterie. Negli ultimi 26 anni, sono stati investiti quasi 1 trilione di yen e prodotti più di 19 milioni di batterie. La lunga esperienza rappresenta un vantaggio competitivo e in futuro, l'investimento nelle batterie crescerà da 1,5 trilioni di yen annunciati a settembre a 2 trilioni di yen, con l'obiettivo di realizzare batterie ancora più avanzate, di alta qualità e convenienti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toyota svela la gamma completa di veicoli elettrici a batteria

Today è in caricamento