rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Logistica green

Tre aziende italiane portano il trasporto su cargo-bike nel futuro

Trackting, BCargo e Bikeflix trasformano le cargo bike per il delivery e la micrologistica nelle aree urbane da semplice prodotto, a piattaforma di servizi connessi

Tre aziende italiane, Trackting, BCargo e Bikeflix, uniscono le forze accomunate dall'obiettivo di abilitare le cargo bike, le bici utilizzate per consegne e logistica, ai nuovi modelli di mobilità connessa delle smart cities.

L'idea delle tre start-up consiste in una soluzione pensata per i business di delivery e logistica su e-cargo (cargo bike a pedalata assistita), secondo cui la cargo bike non è più solo un mezzo ma una piattaforma di servizi connessi per l’ottimizzazione della flotta che includono un portale di monitoraggio senza abbonamento, protezione antifurto, assistenza e riparazione a domicilio.

Una novità assoluta, pensata per rendere più sicuro ed efficiente il business di aziende che sempre più si rivolgono a questo genere di trasporto per consegnare le loro merci nelle aree urbane.

I vantaggi di un'idea vincente

Il piano di Trackting, che sviluppa e produce da oltre 10 anni soluzioni IoT e GPS fra le Marche e Roma, è quello di dotare le cargo bike BCargo della tecnologia Fleet, il primo sistema di monitoraggio flotte senza canone ma con formula “pay as you go”, ovvero un servizio a consumo che consente di scalare del credito solo quando le bici vengono utilizzate. Fleet di Trackting verrà installato di serie sulle cargo-bike prodotte dall’azienda toscana BCargo per i loro clienti in tutta Italia e affidate all’assistenza di Bikeflix, rete di meccanici specializzati contattabili “a domicilio” anche da WhatsApp.

“Con BCargo e Bikeflix l’intesa è stata immediata, perchè condividiamo la stessa visione sul mercato della micro-mobilità” racconta Claudio Carnevali CEO di Trackting. “Oggi quindi siamo gli unici a fornire una soluzione così completa e vantaggiosa per le flotte su due ruote, con un modello di business totalmente innovativo. Un esempio: per monitorare le proprie bici, il proprietario della flotta non ha più un costo fisso come un canone di abbonamento periodico, ma un costo variabile in base all’andamento del suo business. Questa novità è fondamentale per chi ha una domanda stagionale o comunque molto sensibile a determinati fattori di mercato”.

“In Trackting abbiamo trovato un partner strategico per ottimizzare le nostre cargo bike sia dal punto di vista tecnico che tecnologico, perchè già dotate di antifurto/localizzatore GPS integrato e piattaforma di monitoraggio” sottolinea Giacomo Pratellesi, fondatore di BCargo. 

“Tramite la nostra rete di meccanici ‘a domicilio’, che si sta espandendo su tutto il territorio nazionale, siamo in grado di intervenire in modo puntuale ed efficace nel momento più delicato per la soddisfazione del cliente, come l’assistenza post-vendita” conclude Dario Ottaiano di Bikeflix.

Bikeflix -foto servizio riparazione 1-2

L'ascesa delle cargo-bike in Italia

Le cargo-bike stanno incominciando a diffondersi anche in Italia, riflettendo un trend in atto già da diversi anni a livello europeo (specialmente nel Nord Europa). Le vendite di questo genere di bici adibite a trasporto merci hanno registrato un incremento del 66% nel 2021, secondo uno studio di City Changer Cargo Bike (progetto interno al programma europeo Horizon2020).

In Italia l’avanzata delle cargo bike si concentra soprattutto nelle maggiori città, dove le piccole e grandi aziende di logistica, delivery e street food le preferiscono ad altri mezzi di trasporto. Il motivo di questo trend non è solo la sostenibilità ma anche l’efficienza: traffico, centri storici e ZTL possono bloccare una vettura ma non una cargo bike, in grado di effettuare consegne anche il 60% più rapide rispetto a un furgoncino.

Trackting_FLEET_mappa_pc_mobile (1)-2

Come funziona Fleet

Con Fleet, Trackting intercetta proprio questo nuovo settore, fornendo un sistema di monitoraggio e protezione antifurto veramente intelligente, non solo per l'offerta del servizio (a consumo) ma anche del funzionamento. 

Il sistema è composto da tracker GPS e piattaforma gestionale web: il primo, nascosto dentro ogni veicolo, è dotato di un firmware evoluto, un sensore accelerometro digitale, un’antenna GPS ad altissima precisione e una eSIM integrata multi-operatore che copre il territorio geografico europeo (49 Paesi).

La piattaforma, sviluppata su architettura Microsoft, dialoga costantemente con il tracker, da cui riceve i dati, per dare al proprietario della flotta molteplici funzionalità: monitoraggio in tempo reale, antifurto GPS con chiamata telefonica di allarme e tracciamento del veicolo rubato; storico dei percorsi,  analisi ed esportazione dei dati, ottmiizzazione della manutenzione, supporto clienti tempestivo e costante. 

Infine, per ottenere un ulteriore livello di integrazione, ogni account aziendale può essere customizzato su richiesta per collegare i dati della flotta a quelli provenienti da software di terze parti già in uso, facendo convergere insieme le diverse tipologie di informazioni e ottenere cosí una più ampia panoramica sul proprio business.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre aziende italiane portano il trasporto su cargo-bike nel futuro

Today è in caricamento