Lunedì, 1 Marzo 2021

DriveNow festeggia i 2 anni a Milano: numeri in crescita e accordo con ATM

Il servizio di car sharing del Gruppo BMW festeggia i due anni di presenza nel capoluogo lombardo con numeri da record e un accordo con l'azienda di trasporto pubblico

DriveNow, Il servizio di car sharing del Gruppo BMW festeggia i due anni di presenza a Milano con un boom dei noleggi aziendali (+100%) e dei pacchetti orari (+70%). I numeri del successo milanese del servizio di auto condivisa della casa tedesca sono stati presentato nel capoluogo lombardo dal presidente di Bmw Italia Sergio Solero che ha detto: "Sono stato il primo a sollecitare la casa madre a lanciare DriveNow anche a Milano, convinto che sarebbe stato un successo e i risultati mi stanno dando ragione. Il sindaco Sala mi chiede ogni giorno di aumentare la dotazione di auto elettriche, ma al momento in città mancano le infrastrutture per una rivoluzione di questo tipo. Siamo comunque pronti ad accompagnare la città in questa ennesima trasformazione".

DriveNow è operativa a Milano con una flotta composta da 500 veicoli tra BMW Serie 1, Serie 2 (Active Tourer e Cabrio), MINI Clubman, MINI 3 e 5 porte e MINI Cabrio, nonché la richiestissima BMW i3, a propulsione completamente elettrica. Tagliato il traguardo dei 100.000 clienti effettivi nel corso del 2018, DriveNow ha disegnato una crescita significativa e costante. Dal momento del lancio ad oggi complessivamente le vetture DriveNow hanno percorso oltre 11 milioni di chilometri e, considerando che il cliente car sharing riduce del 30% i chilometri che altrimenti avrebbe percorso con la sua auto privata, il beneficio apportato si stima in oltre 3 milioni di chilometri risparmiati.

Il fatturato della clientela business è cresciuto di oltre il 100% solo nell'ultimo anno, ma anche i pacchetti orari e giornalieri, molto apprezzati sia per il week end sia per gli appuntamenti di lavoro, hanno visto una crescita del 70%. Vera novità sul mercato, molto richiesto, è il forfait 7 giorni, per andare in vacanza in qualsiasi località d'Italia con una BMW o Mini, molto apprezzato l'estate appena terminata. "In questi due anni di attività - ha spiegato Andrea Leverano, managing director di DriveNow Italia - abbiamo constatato come, in un mercato come quello di Milano, che è tra i più vivaci e competitivi anche a livello internazionale, ci sia ancora margine di crescita per un servizio di car sharing che si sappia distinguere per la qualità dell'offerta. Come DriveNow, da un lato continuiamo a lavorare per garantire a tutti i nostri utenti un livello di servizio premium, mettendo a loro disposizione una flotta efficiente e di nuova generazione, completamente rinnovata proprio a inizio anno, e dall'altro proseguiamo nello sviluppare nuove modalità di spostamento sempre più condivise, sostenibili e intermodali tra mezzi di trasporto differenti e alternativi all'auto privata".

Importanti sono anche i passi nel processo di integrazione del servizio di car sharing DriveNow con il trasporto pubblico, in linea con la strategia già implementata nelle altre capitali europee. Le vetture DriveNow sono presenti sull'app ATM dallo scorso dicembre e in occasione del secondo compleanno di DriveNow a Milano è stata presentata l'offerta dedicata agli abbonati annuali ATM che garantisce a tutti gli abbonati annuali ATM l'iscrizione gratuita al proprio servizio, oltre ai primi 20 minuti di guida a chi ha acquistato l'abbonamento annuale ATM online.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

DriveNow festeggia i 2 anni a Milano: numeri in crescita e accordo con ATM

Today è in caricamento