rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Green

Autobus ad olio estratto dai fondi di caffè. Così si alimentano i Bus londinesi

Dalla start up Bio-Bean e da Shell per risparmiare su emissioni e costi 

Da qualche giorno nella capitale inglese sono partiti i primi autobus alimentati a B20, una miscela composta per l'80% da diesel e per il 20% di biocarburanti: olio estratto dal riciclaggio dei fondi di caffè.  

L’idea 

L’idea, ad opera della start up Bio-Bean e da Shell, consente di ridurre le emissioni di carbonio del 10-15%, con risparmio anche sui costi di smaltimento. Finora l’azienda è riuscita a produrne seimila litri, ovvero il quantitativo necessario per alimentare il tipico bus per un anno intero.  

Il progetto 

La britannica Bio-Bean iniziò a riciclare gli scarti del caffè per farne combustibile per stufe e camini. Grazie poi al gruppo petrolifero Shell, è riuscita a convertirli in carburante verde. Per riciclo dei “fondi” oggi la Bio Bean fa tappa in vari bar ristoranti e catene di città inglesi e, naturalmente, a Londra dove si stima che i londinesi producano circa 200 mila tonnellate di scarti l’anno.  

La prospettiva 

I londinesi, infatti, consumano in media 2-3 tazze di caffè al giorno. Chissà se potrebbe essere un’opzione papabile anche nel Belpaese, dove sono oltre 39 miliardi le tazzine di caffè consumate in un anno… L’operazione consente pure di risparmiare nei costi di smaltimento: la trasformazione in questo caso avviene negli stabilimenti di Alconbury, a 20 chilometri da Cambridge. Senza alcun costo da parte dei commercianti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobus ad olio estratto dai fondi di caffè. Così si alimentano i Bus londinesi

Today è in caricamento