Milano vuole bandire i bus diesel entro il 2030: in arrivo 250 e-bus

L'ATM ha perfezionato un accordo con i polacchi di Solaris per l'acquisto di 250 bus

L'ATM, azienda municipalizzata dei trasporti di Milano, punta a eliminare gli autobus alimentati a diesel della propria flotta entro il 2030.

Per raggiungere quest'obiettivo l'azienda milanese ha formulato un'offerta d'acquisto ai polacchi di Solaris per la fornitura di 250 bus elettrici. Il valore totale dell'accordo quadro ammonta a 192 milioni di euro. La consegna del primo lotto di 40 autobus inizierà a giugno 2020. Nel 2019, invece, Solaris continuerà a rafforzare la propria posizione di leader europeo in termini di ordini riguardanti gli e-bus.

L'accordo stipulato con ATM è uno delle più grosse commesse mai ottenute da Solaris, la più grossa per ciò che concerne i bus elettrici in Europa. L'operatore milanese ha in progetto di eliminare i bus alimentati a gasolio entro il 2030 e l'azienda che produce gli e-bus Urbino giocherà un ruolo chiave in questa rivoluzione tesa alla mobilità elettrica. 

I bus scelti per Milano si chiamano Urbino 12 electric e costituiscono lo stato dell'arte del costruttore polacco. Noti per la loro affidabilità, mostrata sulle strade di dozzine di città europee in 17 stati del Vecchio continente, questo particolare modello ha vinto nel 2017 il riconoscimento più prestigioso del settore, ossia il "Bus of the Year 2017".

Lunghi 12 metri, gli Urbino electric in dotazione al comune di Milano saranno equipaggiati con con batterie Solaris del tipo High Energy, con una capacità totale di 240 kWh. L'energia elettrica di queste batterie verrà ricaricata per mezzo di un pantografo invertito, ossia un dispositivo che si abbassa dal polo di ricarica fino al tetto del veicolo, oppure attraverso la classica presa di corrente nel deposito dei bus. La trasmissione è fondata da un assale elettrico con due motori elettrici integrati da 110 kW ciascuno. 

I benefici derivanti dall'uso di un bus elettrico, si possono rintracciare nella silenziosità del mezzo, ridotte vibrazioni e soprattutto zero emissioni. Tutte componenti che andranno a vantaggio sia di chi utilizzerà il bus, sia dei comuni citttadini. I bus elettrici saranno anche dotati di interni spaziosi e confortevoli, dotati ad esempio di porte USB per la ricarica dei dispositivi mobili, un sistema di informazioni per i passeggeri e un sistema di videosorveglianza che accresceranno il piacere di viaggio e la sicurezza. L'autista, inoltre, avrà a disposizione schermi che gli mostreranno le porte e il pantografo, e una telecamera posteriore.

Il compartimento dedicato ai passeggeri sarà dotato di aria condizionata e potrà ospitare fino ad 82 persone, con 26 posti a sedere. I veicoli saranno adattati alle necessità di persone affette da disabilità con appositi accorgimenti.

A Milano il modello di bus elettrico Urbino è conosciuto sin dal 2014. 150 bus Solaris, di cui 25 con trasmissione elettrica, sono già in uso nel capoluogo lombardo. Il costruttore polacco finora ha fornito oltre 40 bus a batteria sul mercato italiano, acquistati dalle aziende di trasporto locale di Bergamo e Bolzano. Nel comune altoatesino, inoltre, Solaris consegnerà 12 bus alimentati a idrogeno entro il 2021.

Potrebbe interessarti

  • "Aboliamo il bollo auto": Di Maio ci prova, ma l'ipotesi (per ora) non è concreta

  • Esodo estivo, quando partire per non trovare i tir sulle strade delle vacanze

  • Hyundai svela il primo motore al mondo con tecnologia CVVD

  • Frigoriferi portatili per auto: i migliori modelli sul mercato

I più letti della settimana

  • Tour de France 2019, tutte le tappe: percorso e altimetria

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di martedì 16 luglio 2019

  • Lotto e SuperEnalotto, estrazioni di oggi: i numeri vincenti di giovedì 18 luglio 2019

  • Temptation Island 2019: puntate, anticipazioni e coppie

  • Esce a nuotare nel lago e scompare, dopo più di due giorni ricompare sano e salvo: dov'era stato

  • Calendario MotoGp 2019 | Data e orario di tutte le gare: dove vedere diretta e differita (Sky e Tv8)

Torna su
Today è in caricamento