Martedì, 1 Dicembre 2020

Auto di proprietà addio? Oltre il 70% dei romani favorevole ai servizi di ride sharing

Uno studio condotto su dieci città europee rivela come in molti già utilizzino app come Uber e come molta gente rinuncerebbe all'uso del mezzo privato in presenza di più servizi di car sharing

In occasione della Settimana della Mobilità Europea, uno studio condotto dall'istituto di ricerca inglese ORB international su 10 grandi città (Amsterdam, Barcellona, Berlino, Bruxelles, Lisbona, Parigi, Roma, Stoccolma e Varsavia) ha analizzato quanto le persone siano disposte a rinunciare all'auto di proprietà.

All'indagine ha risposto un panel di 10.000 persone comprese tra i 18 e i 54 e i risultati, in estrema sintesi, hanno fornito spunti di riflessione molto interessanti. Circa due terzi degli intervistati in tutta Europa pensa che un’app di trasporto (come Uber ma non solo) potrebbe sostituire l’auto di proprietà. Le grandi città europee come Londra e Parigi sono tra le principali località in cui l'utilizzo di app tipo Uber per spostarsi è ormai parte integrante della vita quotidiana (quasi la metà del panel ne fa uso frequente). Lo studio ha rivelato inoltre come gli utenti abituali di app di ride sharing siano di vedute più ampie e tendano ad utilizzare anche app di car sharing (es. BlaBlaCar). 

A Roma il maggior numero di auto private

Dallo studio di ORB emerge come Roma sia di gran lunga la città con il maggior numero di proprietari di auto private (86%), seguita da Barcellona e Lisbona, mentre Stoccolma si colloca all’ultimo posto. Un altro dato riguardante la Capitale è inerente al possesso di più di un automobile: mentre nelle città europee in media il 42% delle persone nelle città europee possiede più di un veicolo, a Roma questa percentuale raggiunge il 60%. Un altro primato negativo che determina il congestionamento delle strade della Città Eterna. Il 63% dei romani intervistati che possiedono due o più auto, tuttavia, ha rivelato che ne terrebbe solo una se fosse più semplice girare con mezzi pubblici e se vi fossero più app disponibili per servizi di mobilità alternativa. Il dato diventa ancora più interessante se si tiene conto che il 76% degli intervistati ha detto che considererebbe di rinunciare al possesso dell’auto se esistessero più app come Uber e migliori servizi di trasporto pubblico. Inoltre il 70% degli intervistati romani sarebbero favorevoli al pooling urbano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto di proprietà addio? Oltre il 70% dei romani favorevole ai servizi di ride sharing

Today è in caricamento