rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Notizie

Auto e moto d’epoca: Padova capitale dell’Heritage

3 giorni di affari, test drive ed eventi tra passato e presente e futuro

Si aprono le porte della 34esima edizione della Fiera di auto e moto d’epoca a Padova, forte di un’area espositiva di 90 mila metri quadrati. Qui i protagonisti sonoi modelli che hanno fatto la storia dell’automobilismo del passato ma anche quelli che faranno il futuro della mobilità. L’obiettivo di quest’anno è superare gli ottimi numeri della passata stagione con gli oltre 100mila visitatori e ben 4.500 vetture presenti di cui una larga parte destinata alla vendita. Se oltre a farvi un giro, quest’anno siete in cerca di un affare -perché no-, ecco tutto quello per cui vale la pena andare.

Aste e affari

Una zona fieristica interessante è quella denominata “Ame U30”, una sorta di spazio-evento dove prenderà parte una delle case d’asta storicamente più importanti a livello globale: la Bonhams. In quest’occasione sarà presentata al pubblico anche una collezione di 60 auto molto rare e particolari.Saranno presenti in veste ufficiale al Salone, Audi, Citroën, FCA Heriatage - con Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Lancia - Jaguar, Maserati, Mercedes-AMG, Pagani, Peugeot, Porsche, Tesla e Volvo, mentre nel fuori salone troviamo Smart e Volkswagen con vetture elettriche poiché qui sarà possibile effettuare anche test drive dei nuovi modelli. Tutti affiancheranno alle ultime uscite, quelle vetture che ne hanno scritto la loro storia per far vivere quel binomio presente-passato che a Padova si sente forte passeggiando tra i padiglioni. 

Case automobilistiche e novità presenti

Presso lo stand Audi a fare bella mostra di sé sono i più recenti modelli della gamma sportiva RS – RS3, RS5 e TTRS – affiancati da alcuni dei modelli più iconici e vincenti della casa dei 4 anelli. Il nuovo Suv compatto C3 Aircross è invece la star presso lo stand Citroenper un marchio che, con DS e Dyane, qui a Padova è uno dei più presenti. Viaggio tra i cavalli presso lo stand AMG che festeggia i 50 anni di successi per le vetture più estreme della stella a tre punte. Pagani, che da sempre si affida ai propulsori AMG per le sue hypercar, presenta in anteprima italiana la Huayra Roadster, una vera opera d’arte in ogni suo dettaglio con quello stile unico ed estremo in ogni sua parte. Guarda esclusivamente al futuro Tesla che porta le ultime nate 100D - Model X e Model S - ovvero i modelli più potenti e prestazionali in gamma per il marchio d’oltreoceano. Volvo, invece, mostra al pubblico la neonata XC60, un suv dalle medie dimensioni con in dote già i più recenti sistemi di ausilio per laguida autonoma.

Una prima assoluta è l’ingresso del Gruppo FCA Heritage che partecipa con i quattro marchi: Fiat, Alfa Romeo, Lancia e Abarth. Ad attirare la maggior parte degli sguardi, presso gli stand italiani, sono la Fiat 525 SS del 1931 e l’Alfa Romeo 33/3 Le Mans del 1970.  Al fianco di queste icone di storia troviamo esposte anche le eleganti e moderne Alfa Romeo 4C Spider e 124 Abarth massima evoluzione dei due brand. A fare da padrone allo stand Peugeot è il numero 3: il numero corrispondente ad uno dei modelli più di successo del marchio del Leone. La nuova 308 GTi by Peugeot Sport è stata infatti affiancata da quella che possiamo definire la sua progenitrice, ovvero la 309 GTI 1.9 prima serie del 1987; e dalla 305 V6, unico modello esistente risalente agli anni 70. 

Collezioni e mostre

Questa fiera è anche un’occasione per tutti gli appassionati di trovare i pezzi mancanti per completare le operazioni di restauro sulle proprie auto; sono presenti in forza diversi ricambiato, tutti altamente specializzati in determinati modelli e marchi. Sarà possibile acquistare volanti, cruscotti, bullonerie, targhe, insegne e tantissime altre parti tutte esclusivamente originali. Non solo. Se la mobilità, oggi, si sta evolvendo abbastanza in fretta e il futuro promette guida autonoma e alimentazioni alternativa, prima di uscireil salone vi saluterà con uno spazio chiamato “Future Hub”. Quest’area, ad ingresso gratuito, è dedicata alle vetture ibride ed elettriche di oggi e del domani per mostrare l’evoluzione che avverrà sulle nostre strade nei prossimi decenni. Un mix perfetto tra passato presente e futuro, dunque, in un luogo dove camminare tra i padiglioni vuol dire ripercorrere la storia dell’auto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto e moto d’epoca: Padova capitale dell’Heritage

Today è in caricamento