rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
motori

Al via la 30esima Winter Marathon

Passione e show: partita la corsa delle vecchie signore

Prende ufficialmente il via la 30esima edizione della Winter Marathon di Madonna di Campiglio, gara di regolarità riservata alle auto d'epoca.  La manifestazione quest’anno vede schierarsi dietro la linea di partenza ben 110 equipaggi provenienti da tutta Europa, a bordo di auto costruite fino al 1968 ed ex vetture da gara prodotte entro il 1976;

Cosa cambia alla Winter Marathon

Per questa edizione si inaugura un nuovo format: per la prima volta sono previste due tappe separate. Nella prima giornata di giovedì 18, le vetture sono state impegnate lungo un breve percorso di 40 km con due prove cronometrate. Venerdì 19 invece la gara entra nel vivo con una sfida lungo un percorso di 370 km, da percorrere in 12 ore: 62 prove cronometrate in tutto che vede i partecipanti attraversare le meravigliose strade di montagna del Trentino Alto Adige, passando per 9 passi accumunati da una cornice unica tra cui il Gardena, il Pordoi e la Mendola.

Sabato sarà invece dedicato al puro divertimento con l'appuntamento sul lago ghiacciato; Ancora una volta questa sarà la location scelta per due ulteriori trofei: il primo riservato alle vetture anteguerra, il secondo ai primi 32 equipaggi che si sono classificati nella Winter Marathon. 

Le auto e gli iscritti

Il marchio più rappresentato è Porsche, con 32 auto storiche tra cui un gruppo di 911 sia 2.5 che 2.7.

 “La Winter Marathon rappresenta l’immancabile appuntamento di apertura della stagione Classic. Quest’anno, in modo particolare, in cui Porsche festeggia il suo settantesimo anniversario. Vedere così tante vetture storiche insieme ancora in circolazione e perfettamente mantenute testimonia il nostro costante legame con la tradizione”, dichiara Pietro Innocenti, Direttore Generale di Porsche Italia.

Al via anche parecchie auto scoperte tra cui spicca una Porsche 356 Speedster del 1956 che vede impegnati Himara Bottini e Gaetano Derosa; e una Fiat 520 Torpedo del 1928, vera rarirà. Neanche a dirlo, gli automobilisti e i loro navigatori dei “veri duri” con energia ed entusiasmo da vendere. Le temperature arrivano molto al di sotto dello zero: decisamente è la passione qui a guidare inesorabilmente, salvo intoppi, le vecchie signore.

PORSCHE2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via la 30esima Winter Marathon

Today è in caricamento