rotate-mobile
Martedì, 7 Febbraio 2023
Motori e mobilità

Opel presenta Insignia GSi: la berlina sportiva per veri intenditori

160 kg più leggera rispetto alla più potente Insignia OPC 2.8 V6 Turbo, verrà svelata in anteprima al Salone di Francoforte in programma a settembre

Dedicata a chi ama le auto speciali, la nuova Opel Insignia GSi è una berlina sportiva dedicata ancora più estrema, più precisa ed efficiente. Una vettura da guidare per divertirsi su ogni tipo di strada. Il telaio dall'assetto estremamente dinamico e l'eccellente aderenza assicurata dai nuovi pneumatici sportivi Michelin, in abbinamento alla trazione integrale, garantiscono un'esperienza di guida gratificante e la massima sicurezza.

Caratteristiche da auto da corsa

Il nuovo cambio automatico a otto velocità può essere azionato con le levette al volante – come su un'auto da corsa – per un'esperienza di guida ancora più attiva. Caratteristica della nuova generazione di Insignia è la combinazione di leggerezza, baricentro basso e potenza, data dal turbo 2.0 litri. Il risultato è un equilibrio eccellente e un ottimo rapporto peso potenza. Valori di questo livello meritano una carrozzeria speciale. Con le grandi prese d'aria anteriori cromate e lo spoiler per la necessaria deportanza sull'asse posteriore, l'aspetto della GSi è perfettamente in linea con le sue prestazioni. I sedili sportivi in pelle (sviluppati specificamente per la GSi), il volante sportivo in pelle e la pedaliera in alluminio sono ulteriori ingredienti di una vettura dedicata ai veri appassionati. Nella migliore tradizione Opel, lo studio delle regolazioni ha portato all'Insignia più efficiente di sempre, pertanto la nuova GSi ha un comportamento dinamico diverso rispetto ad una vettura già molto agile come la Insignia Grand Sport e raggiunge un nuovo livello di sportività, caratterizzato da aderenza eccezionale e massima precisione, caratteristiche che gli appassionati di berline medie sportive apprezzeranno, e che si riflettono anche sul cronometro.

“La nuova Insignia GSi è chiaramente più veloce sul giro al NürburgringNordschleife rispetto alla più potente Insignia OPC della generazione precedente”, ha concluso Volker Strycek, Director Performance Cars & Motorsport, dopo averla provata. La GSi, infatti, pesa ben 160 chilogrammi in meno rispetto alla paragonabile Insignia OPC 2.8 V6 Turbo. Proprio come un atleta in piena forma. “È questa combinazione di leggerezza, in particolare sull'asse anteriore, baricentro basso, maneggevolezza, potenza in un ampio regime di giri e trazione ottimale che rende la GSi così veloce”, ha aggiunto entusiasta Strycek. 

Testata al Nürburgring, il circuito più difficile al mondo

Gli ingegneri Opel hanno dato gli ultimi ritocchi a Insignia GSi sul leggendario NürburgringNordschleife. Tra i monti dell'Eifel, Opel gestisce un centro prove per studiare l'assetto delle sue auto più veloci. Il nuovo telaio della GSi è stato sviluppato proprio sul Nürburgring, che il tre volte campione del mondo di F1 Jackie Stewart descrisse come un vero e proprio “Inferno verde”. Molle più corte abbassano la GSi di 10 millimetri e gli speciali ammortizzatori sportivi riducono al minimo i movimenti della carrozzeria. I potenti freni Brembo a quattro pistoni e lo sterzo, già particolarmente diretto, sono stati adattati alla vettura. Insignia GSi monta di serie il telaio meccatronico FlexRide, che regola ammortizzatori e sterzo in frazioni di secondo; la centralina di controllo modifica anche la taratura del pedale dell'acceleratore e dei punti di cambiata del cambio automatico a otto rapporti. Chi siede al posto di guida può scegliere tra le modalità Standard, Tour e Sport. In funzione della modalità scelta, sterzo e acceleratore rispondono in modo ancora più diretto. In esclusiva sulla GSi è presente la modalità Competition, attivata con il tasto ESP.

La berlina sportiva monta un potente turbo benzina che abbina efficienza e prestazioni. Il potente turbo 2.0 litri da 260 CV sviluppa una generosa coppia di 400 Newton metri (consumi nel ciclo NEDC: 11,2 litri per 100 km nel ciclo urbano; 7,1 l/100 km nel ciclo extraurbano; 8,6 l/100 km nel ciclo misto; emissioni di CO2 pari a 197 g/km). L'unità quattro cilindri è abbinata alla nuovissima trasmissione automatica a otto velocità. Il guidatore può scegliere di cambiare marcia con le levette al volante. Con il cambio in modalità automatica, si possono perfino preselezionare i punti di cambiata nelle modalità Standard e Sport. Accanto al turbo benzina 2.0 litri, la GSi offrirà anche un potente nuovo motore diesel. Caratteristiche sportive: dai nuovi sedili sportivi Opel allo spoiler posteriore.

La tradizione sportiva di Opel

Con Insignia GSi prosegue la lunga tradizione di sportive Opel denominate GSi. Le prime a riscuotere grande successo furono la Manta GSi e la Kadett GSi (115 CV da motori 1.8 litri) nel 1984. Solo quattro anni dopo il motore 2.0 litri DOHC a 16 valvole erogava ben 150 CV. Anche la prima Astra montava questo propulsore e nel 1993 fu lanciata l'unità 1.8 litri da 125 CV sulla Astra GSi. Ci sono state anche diverse generazioni di Corsa GSi, a partire dalla Corsa A da 100 CV (1988) che è diventata una vettura classica molto ricercata fino all’ultima (per ora), Corsa D dell'agosto 2012. La nuova Insignia GSi sarà presentata in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell'Automobile di Francoforte (IAA, dal 14 al 24 settembre 2017) e sarà ordinabile in Germania a partire da metà ottobre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Opel presenta Insignia GSi: la berlina sportiva per veri intenditori

Today è in caricamento