rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
LA SCUDERIA SI ALLARGA

Quirinale: il parco auto si allarga con l'ingresso di Jaguar Land Rover

Nella scuderia delle auto con cui si sposta il Presidente della Repubblica, dopo 74 anni di vetture italiane entra anche il marchio britannico Jaguar Land Rover, per i prossimi tre anni

Mentre cresce l'attesa per conoscere chi sarà il prossimo Presidente della Repubblica, ci sono novità nel parco auto del Quirinale: per i prossimi 3 anni, infatti, le vetture su cui si sposterà il capo di stato italiano verranno fornite ufficialmente da Jaguar Land Rover attraverso Roma IWR Automotive.

Nei giorni scorsi avevamo parlato della Flaminia 335 disegnata da Pinin Farina e voluta da Giovanni Gronchi, tutt'ora utilizzata in alcune parate e occasioni speciali, ma sono tante le vetture utilizzate da coloro che nel corso degli anni hanno occupato la carica di Presidente della Repubblica. Nella scuderia del Quirinale, inizialmente si ricordano le quattro Fiat 2800 Torpedo scoperte, risalenti al Primo dopoguerra, così come una Balilla e un'Isotta Fraschini. E poi ancora, Lancia Aurelia, Alfa Romeo 1900 e Fiat Topolino Giardiniera.

In molti ricordano Segni sull'Alfa Romeo 1900S o la Fiat 130 che accopagnava gli spostamenti di Saragat, abituato a spostarsi anche sulle nuove Flaminia. Leone, adottava due Alfa Romeo 2500 blindate, mentre l'amatissimo Sandro Pertini viaggiava a bordo di una Maserati con tanto di porta pipe personalizzato. Più recenti le Alfa Romeo 164 e Lancia Thema su cui si spostavano Scalfaro, Cossiga e Ciampi, con l'immancabile Flaminia. Durante il mandato di Mattarella la flotta del Quirinale si è allargata fino ad ospitare 35 modelli, tra cui spiccano due Lancia Thesis blindate e una Thesis a passo lungo a disposizione dei Capi di Stato di altri Paesi in visita in Italia.

Dopo 74 anni di auto italiane, alla tradizione tricolore, si accosta un marchio britannico di grande tradizione e affidabilità come Jaguard Land Lover. Soddisfazione nelle parole  di Valentina De Paolis, amministratore delegato di IWR Automotive: "È un immenso onore per noi essere al servizio del Quirinale e contribuire a gestire il parco auto della Presidenza della Repubblica. Entrare in questa flotta significa mettersi a disposizione del Paese".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quirinale: il parco auto si allarga con l'ingresso di Jaguar Land Rover

Today è in caricamento