Venerdì, 23 Aprile 2021

In auto con cani e gatti. Ecco cosa sapere

6 preziosi consigli per prepararsi alla partenza con i propri amici a quattro zampe

Prepararsi alla partenza estiva in automobile con al seguito i propri animali domestici non è mai facile. Ma seguire qualche consiglio renderà il viaggio più confortevole a cani, gatti e ai loro padroni!

La durata del viaggio

In primo luogo, la durata del viaggio non dovrebbe superare le 5-6 ore totali. Dal punto di vista normativo il tema è regolato dall'articolo 169 del Codice della Strada “Trasporto di persone, animali e oggetti sui veicoli a motore”.

Rete e trasportino

Secondo il Codice della Strada è consentito il trasporto di soli animali domestici, anche in numero superiore a uno, purché custoditi nel trasportino, nel vano posteriore al posto di guida, appositamente diviso da rete od altro analogo mezzo idoneo, che “se installati in via permanente, devono essere autorizzati dal competente ufficio provinciale della Direzione generale della Mctc". È consigliabile, se si usa la prima volta, far vivere all'animale un periodo di assuefazione”.

trasportino-2

Divieti

Quando si trasporta a bordo il proprio animale, è severamente vietato far tenere la testa e le zampe fuori dal finestrino al nostro amico (può causarsi lesioni all'udito o esporsi a infezioni polmonari).

Clima

Quando si trasporta il proprio animale domestico, nell'interesse del suo stato di salute è bene non viaggiare in un'auto surriscaldata e senza ricambio d'aria.

Soste

Un altro aspetto indispensabile consiste nel fornire acqua da bere durante il viaggio e far fare frequenti soste all'esterno degli autogrill: ogni due o tre ore, o almeno più frequenti rispetto alle abitudini dell’animale.

cane in vacanza-2

Destinazioni

La Germania e l’Austria sono le mete più pet-friendly in Europa. Attenzione, invece, a Francia e Paesi Bassi, dove gli animali di età inferiore a 3 mesi non sono ammessi e i più grandi devono obbligatoriamente avere microchip, passaporto veterinario ed essere stati vaccinati contro la rabbia. Per il Regno Unito è necessario muoversi con ben 6 mesi di anticipo. Dal 2012 è stata abolita la quarantena ma è d’obbligo la vaccinazione contro la rabbia, provvedere al microchip e al passaporto: dopo un mese dalla vaccinazione, un campione dell’animale deve essere inviato a uno specifico laboratorio che certifichi l’effettività della vaccinazione. Non finisce qui: tra le 24 e le 48 ore prima della partenza, il cane (o il gatto) deve essere sottoposto a visita veterinaria, per verificare che non sia affetto da parassiti.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In auto con cani e gatti. Ecco cosa sapere

Today è in caricamento