rotate-mobile
Venerdì, 1 Marzo 2024
Sicurezza

Via ai controlli su smartphone e tablet in caso di incidenti stradali gravi

Friuli Venezia Giulia prima regione italiana in cui le forze dell'ordine potranno ispezionare i dispositivi mobili per accertarne la responsabilità in caso di gravi incidenti stradali

Sempre più frequentemente l'utilizzo di smartphone alla guida è causa di incidenti stradali, talvolta gravi. A tal proposito, visto che le campagne di sensibilizzazione per una guida sicura sembrano non bastare, lo Stato sta elaborando stratgie più severe per scoraggiare comportamenti irresponsabili al volante.

Secondo quanto riporta dirittoegiustizia.it la Procura di Pordenone, su input della Procura generale di Trieste, ha emanato una direttiva che in caso di incidenti gravi con feriti o morti consentirà alla Polizia di verificare smartphone, tablet e affini presenti all'interno dei veicoli coinvolti nel sinistro per accertare se questo è stato provocato dal loro utilizzo. La direttiva temporaneamente sarà valida in tutto il Friuli-Venezia Giulia, ma non è da escludere che in futuro possa essere adottata a livello nazionale

Gli indisciplinati pagano di più: l'idea per limitare l'uso del cellulare alla guida

Gli autisti al centro di un sinistro stradale di grave entità dovranno collaborare con le forze dell'ordine consegnando i propri dispositivi mobili presenti nell'abitacolo per accertare un eventuale coinvolgimento nella dinamica dell'incidente. Chi dovesse rifiutarsi sarà sottoposto a perquisizione e sequestro degli apparati. Questa procedura potrà avvenire alla presenza di un avvocato. In caso di esito negativo telefoni o tablet verranno restituiti, in caso contrario saranno sequestrati e acquisiti come prove.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via ai controlli su smartphone e tablet in caso di incidenti stradali gravi

Today è in caricamento