Mercoledì, 22 Settembre 2021
Sicurezza

Guidare col braccio fuori dal finestrino: perché è pericoloso e anche vietato

Nonostante il Codice della Strada non lo specifichi, ci sono delle norme che lasciano intuire la pericolosità di un gesto apparentemente innocuo

Viaggiare con i finestrini dell'auto completamente abbassati in estate è una delle sensazioni certamente più belle e attese dell'anno. E' davvero difficile trovare qualcuno che non abbia mai provato il piacere rinfrescante dei finestrini giù dopo una rovente giornata di mare.

Molto spesso, però, in preda al calore, chi guida cede alla tentazione di portare il braccio fuori dall'abitacolo. C'è chi ama tenerlo a penzoloni, chi invece proteso a palmo aperto. Una cosa è certa, a prescindere dai gusti, si tratta di un'abitudine molto pericolosa per quanto possa sembrare apparentemente innocua.

Veicoli che provengono dal senso di marcia opposto, insetti colpiti a grande velocità, e non da ultimo l'impossibilità di controllare saldamente il volante con una sola mano, sono tutte potenziali cause di sinistro stradale o comunque comportamenti che possono mettere a repentaglio la propria incolumità e quella degli altri.

Nonostante nel Codice della Strada non vi siano delle norme che disciplinano il caso specifico, come sottolinea StudioCataldi.it, vi sono alcuni articoli dello stesso che implicitamente fanno riferimento al non tenere il braccio fuori dal finestrino. Il primo tra essi è l'articolo 140 che dispone come tutti gli utenti della strada debbano tenere un "comportamento tale da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione e in ogni caso idoneo a salvaguardare la sicurezza stradale".

Si può guidare scalzi o in ciabatte? Cosa dice la legge

Vi è poi l'articolo 141 concernente le norme di comportamento in materia di velocità. Esso al comma due stabilisce che il conducente deve "mantenere sempre il controllo del proprio veicolo" ed "essere in grado di porre in essere tutte le manovre che siano necessarie in condizione di sicurezza" e di certo viaggiare col braccio sinistro teso fuori dal finestrino non è il miglior modo di compiere un'eventuale manovra di emergenza. Infrangendo questa norma può comportare una sanzione amministrativa per una somma compresa tra 41 e 168 euro.

Volendo ci si può rifare anche all'articolo 173 che nel regolamentare l'utilizzo di apparecchi radiotelefonici alla guida, avalla l'utilizzo di viva voce o auricolari purché il conducente abbia adeguate capacità uditive e che tali apparecchi non richiedano, per il loro funzionamento, l'utilizzo delle mani. Un altro modo che ci lascia dedurre quanto sia importante tenere entrambe le mani ben salde sul volante.

In conclusione: non rovinatevi le vacanze o un giorno di svago con una leggerezza che potrebbe diventare imperdonabile. Se fa caldo, vestitevi in maniera più leggera e spalancate i finestrini ma sempre rimanendo in controllo dello sterzo, ricordandovi che in alternativa potete sempre ricorrere all'aria condizionata!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidare col braccio fuori dal finestrino: perché è pericoloso e anche vietato

Today è in caricamento