Sabato, 27 Febbraio 2021

Skoda Vision E in anteprima europea al Salone di Francoforte 2017

La concept car elettrica del marchio ceco concepita per la guida autonoma di livello 3 verrà svelata presso il salone dell'auto tedesco

?Il design del prototipo Vision E mostra le caratteristiche distintive del nuovo linguaggio Skoda per i veicoli elettrici.

Le portiere con apertura opposta e i quattro sedili girevoli sono tra le caratteristiche più intriganti di questa concept car. Gli specchietti laterali rappresentano un concetto superato: le telecamere di bordo, infatti, trasmettono sugli schermi tutto ciò che accade attorno al veicolo. La Vision E fa deliberatamente a meno del pilastro B, in favore di una più generosa sensazione di spazio. Rispetto alla versione presentata in anteprima mondiale a Shangai, il muso è stato sviluppato ulteriormente e adesso ha ancora più carattere.

Con la Vision E, Skoda compie un grande passo in avanti verso il futuro digitale. La prima auto elettrica concepita per la guida autonoma nella storia della compagnia, dimostra un nuovo livello di connettività. In aggiunta al quadro di controllo e al display touchscreen centrale, che permette al guidatore e al passeggero seduto accanto a lui di interagire con tutte le funzioni  del sistema Skoda Connect, ogni passeggero ha il suo display a disposizione.

Mediante i touchscreen si possono controllare numerosi dati sul veicolo e comandare i sistemi di infotainment. È disponibile una Phonebox per la ricarica a induzione degli smartphone per ogni portiera. Allo stesso tempo, questa presa serve da interfaccia per consentire ai passeggeri di accedere alle impostazioni personali dei loro telefoni direttamente dal touchscreen dell’auto.

Il sistema di infotainment può essere utilizzato mediante controlli vocali e gestuali. Le telecamere monitorano costantemente il guidatore controllandone il benessere e la reattività usando la tecnologia Eye Tracking. Il Driver Alert System mette in guardia il guidatore in caso di stanchezza. La Vision E ha persino un dottore digitale che calcola il battito cardiaco e al diminuire di esso rallenta il veicolo automaticamente, nel caso il guidatore dovesse esser stato colto da malore. Come in molti modelli di serie Skoda i passeggeri della Vision E sono sempre connessi grazie ad un hotspot Wi-Fi ed un modulo LTE.

Con una lunghezza di 4,688 mm, una larghezza di 1,924 mm ed un’altezza di 1,591 mm, la Vision E trasuda una grande presenza. Grazie al passo lungo di 2,851 mm, al frontale corto e alle sporgenze posteriori, i tecnici Skoda sono stati in grado di creare interni estremamente confortevoli e generosi. Grazie al concept non c’è nessun tunnel di trasmissione e questo crea un grosso spazio sia davanti sia dietro. Motori elettrici che erogano una potenza di 306 CV muovono le quattro ruote a trazione integrale della vettura e garantiscono un’autonomia di oltre 500 km, oltre una velocità massima di 180 km/h.

La Vision E consente una guida autonoma di livello 3. In autostrada, il sistema di pilota automatico abilita l’auto ad accelerare, sterzare, frenare e persino ad evitare ostacoli. L’assistente di parcheggio trova spazi liberi per parcheggiare, inserendovi il veicolo in maniera automatica. La Vision E si carica ad induzione e verrà presentata al Salone di Francoforte il prossimo 12 settembre, presso il padiglione 3.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Skoda Vision E in anteprima europea al Salone di Francoforte 2017

Today è in caricamento