rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Tech

Jaguar Land Rover, parcheggio senza stress e onda verde al semaforo

Più sicurezza e meno stress: gli inglesi presentano i passi in avanti fatti nel campo della guida autonoma e dei sistemi di sicurezza di ultima generazione

Parcheggiare senza stress? Possibile, eccome. A mostrarlo, sulle strade di Milton Keynes in Gran Bretagna, sono gli inglesi di Jaguar Land Rover: assieme al Consorzio UK Autodrive - che sperimenta i veicoli autonomi e le tecnologie per auto connesse - il marchio presenta al pubblico il Self-driving Valet, sistema con cui le automobili senza alcun intervento del guidatore sono in grado di trovare spazi disponibili per parcheggiare. Nel futuro, con il Collaborative Parking, l’auto potrà addirittura avere informazioni in tempo reale sulla disponibilità di parcheggio, ancora prima di arrivare...

L’obiettivo

La casa punta ad offrire al più presto tutte le informazioni che servono per agevolare la mobilità. Come avverrà questo? Integrando connettività, dati, guida autonoma e infrastrutture. "Stiamo dedicando molte risorse alle tecnologie automatizzate per facilitare e rendere ancor più accessibile e sicura l'esperienza di guida per i nostri clienti – ha dichiarato Joerg Schlinkheider, Chief Engineer, Automated Driving di Jaguar Land Rover -. La riduzione dello stress causato dalla guida quotidiana - come infilarsi in un parcheggio stretto – potrà far concentrare gli automobilisti sugli aspetti più piacevoli dei nostri veicoli".

carvalet2-2

Debuttano nuovi sistemi

Al debutto l'Emergency Vehicle Warning che segnala al pilota l'approssimarsi di un mezzo d'emergenza e la provenienza; l'Electronic Emergency Brake Light che emette un segnale quando un'altra auto connessa sta frenando violentemente: occasione in più per il pilota per rallentare parecchio prima ed evitare un tamponamento.

Onda verde al semaforo: in sperimentazione

Tra i sistemi sperimentati, da segnalare, la Intersection Priority Management che assegna il diritto di precedenza quando due o più veicoli connessi giungono ad un incrocio senza segnaletica. Non per ultimo, il Green Light Optimal Speed Advisory che calcola la velocità ottimale per avvicinarsi ai semafori: minimizza il numero di soste per la luce verde, migliorando il flusso del traffico e riducendo le emissioni dovute ai veicoli fermi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jaguar Land Rover, parcheggio senza stress e onda verde al semaforo

Today è in caricamento