rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Auto elettriche / Stati Uniti d'America

Le Tesla costano sempre meno: prezzi giù

Listini tagliati in alcuni dei principali mercati, veicoli richiamati e licenziamenti annunciati. Cosa succede al colosso di Musk

Scendono i prezzi delle Tesla. Il listino è stato "tagliato" in una serie di mercati importanti come Stati Uniti, Cina e Germania. Sembra proprio che il colosso delle auto elettriche gestito dal multimiliardario Elon Musk debba far fronte al calo delle vendite e alla concorrenza con gli altri produttori a iniziare dai cinesi.

In Cina l'azienda ha tagliato il prezzo di partenza della Model 3 di 14.000 yuan (oltre 1.9oo dollari). I prezzi dei veicoli Model Y, Model X e Model S negli Stati Uniti sono stati ridotti di 2.000 dollari (1.616 sterline). Secondo l'agenzia di stampa Reuters ci sono stati tagli dei prezzi anche in molti altri paesi in Europa, Medio Oriente e Africa.

Il taglio dei prezzi, unito all'annuncio del licenziamento di oltre il 10% della forza lavoro globale e al richiamo di migliaia dei suoi nuovi Cybertruck per motivi di sicurezza fanno pensare che in Tesla non sia tutto rose e fiori. I risultati finanziari di Tesla del primo trimestre del 2024 dovrebbero essere noti a giorni ma intanto Musk prova ad allontanare i sospetti di affari in calo. "Altre auto cambiano i prezzi costantemente e spesso con ampi margini attraverso i ricarichi dei concessionari e gli incentivi del produttore/concessionario. Solo uno sciocco pensa che il prezzo consigliato sia il prezzo reale. I prezzi della Tesla devono cambiare frequentemente per abbinare la produzione con la domanda", ha scritto in un post su X.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le Tesla costano sempre meno: prezzi giù

Today è in caricamento