rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024

L'editoriale

Roberta Marchetti

Giornalista

Fagnani-Fazio 10 a 0

Nel 1988 la Giamaica si qualificò alle Olimpiadi invernali di Calgary, in Canada, con una squadra di bob. "La cosa più calda sul ghiaccio" era il loro motto, che descriveva perfettamente il sentimento di stupore intorno a quei 4 atleti caraibici abituati a tutto fuorché al freddo e a uno sport simile. Un'avventura inimmaginabile, eppure fu solo la prima di tante altre competizioni. La fortuna del principiante, penserebbero i soliti livorosi, invece c'è una qualità tipica degli outsider in grado di fare la differenza: la consapevolezza di non avere niente da perdere. E quando questa consapevolezza incontra il talento non ce n'è per nessuno.

Spostandoci dalla pista di bob a quella ancora più scivolosa della tv italiana, è doveroso oggi parlare della slitta vincente di Francesca Fagnani. Partita dal Nove con il suo Belve - nel 2018, quando Nove non era ancora la rete di successo che è oggi, approdo sicuro e ghiotto per tanti volti noti - poi relegata alla seconda serata di Rai 2 per altre tre edizioni fino a conquistare il prime time, l'anno scorso, la giornalista non solo è riuscita a ritagliarsi un posto nel piccolo schermo che conta, sbaragliando colleghi più navigati e altisonanti di lei, ma è stata capace di arrivare fino al podio. Intervista dopo intervista, potenziando il programma senza mai snaturarlo e portandolo nell'olimpo dei format più amati dal pubblico grazie alla sua indiscutibile professionalità e simpatia (combo micidiale), ieri sera la Fagnani ha segnato il record con 2.213.000 spettatori e il 12,6% di share, piazzandosi al terzo posto nella sfida degli ascolti. Un botto prevedibile visto l'ospite di punta della puntata, ma non scontato. Fedez, che dopo la bufera mediatica del pandoro gate e la separazione da Chiara Ferragni non aveva ancora mai parlato pubblicamente, ha scelto di farlo dalla 'belva' per eccellenza. Per soldi - come aveva 'sbadatamente' sottolineato Mara Venier a Domenica In davanti alla Fagnani, punzecchiandola ancora una volta, convinta di uscirne come sempre da simpatica zia invece che da rosicona - oppure per un'operazione simpatia che tocca tutti i protagonisti del programma e oggi quanto mai necessaria al rapper? Qualunque sia il motivo, se per fare cassa o provare a ripulirsi l'immagine, a contare è il risultato e non solo quello dei dati di ascolto. 

L'intervista di Francesca Fagnani a Fedez è stata perfetta, quasi da lectio magistralis. Nessun timore a fare le domande che doveva fare - dallo scandalo della finta beneficenza alla crisi con la moglie - senza indugiare ma neanche infierire nelle evidenti fragilità mostrate, evitando facili morbosità. Ha saputo fare un ritratto privo di sbavature del personaggio del momento, controverso e divisivo, raccontato allo stesso tempo con precisione e delicatezza, ritmo e calma, strizzando sempre l'occhio all'ironia ma strigliandolo quando era il momento di farlo. Un ospite complicato da gestire, su cui aleggiavano mesi di aspettative. E le risposte sono arrivate, tutte. Insieme alle lacrime, alle accuse nei confronti di quello che secondo lui è l'unico responsabile dell'inciampo di sua moglie - il manager che ha tirato in ballo più di una volta - e all'accorata dichiarazione finale, che ci ha tenuto ad aggiungere, per quella che resterà sempre "la donna più importante della sua vita". 

Fazio VS Ferragni, non c'è partita

C'è appena un mese di distanza tra l'ospitata di Chiara Ferragni a Che tempo che fa e quella di Fedez a Belve, un tempo talmente breve che viene automatico paragonarle e balza subito agli occhi la differenza siderale fra le due interviste. A marzo si gridò - al solito - al "colpaccio" quando Fabio Fazio annunciò la presenza in studio dell'imprenditrice digitale alle prese con il momento più buio della sua vita, ma quello che ne venne fuori fu uno spot autoreferenziale che lasciò fuori accuse, polemiche, illazioni, ma anche le più semplici spiegazioni sul rapporto con il marito ormai chiaramente naufragato. E fuori da quel dialogo restarono anche le domande del conduttore, piegato allo spirito egoriferito dell'ospite intoccabile che senza alcun dubbio avrà concordato ogni virgola prima di presentarsi in studio. Fazio ha portato il personaggio nell'occhio del ciclone, pensando bastasse. Francesca Fagnani, invece, ha fatto molto di più. È andata a fondo, anche rischiando, ha empatizzato con il suo spigoloso ospite che si è fidato e le ha affidato alcune confidenze mai fatte. Quel "non abbiamo retto" che ha detto tutto, la rivelazione sulla grande intesa sessuale con la moglie, il peso che il caso Balocco ha avuto nella loro crisi. Tutto quello di cui il gossip - e non solo - andava a caccia da mesi. L'Intervista. Ma anche una lezione di giornalismo e tv, fatta da quella che fino a poco tempo fa, nel mondo raffermo dell'ex tubo catodico, veniva considerata ancora l'allieva alle prese con la gavetta. 

Non bastano i nomi, né l'immagine patinata di un programma televisivo o la fama di un conduttore. Servono anche i contenuti e serve la capacità di tirarli fuori. Se da Fazio i grandi ospiti ci vanno, dalla Fagnani parlano. Differenza che vale una medaglia olimpica. 

Si parla di

Fagnani-Fazio 10 a 0

Today è in caricamento