rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024

Il commento

Alberto Berlini

Giornalista

Formula 1 a Imola: biglietti a prezzi folli e tribune vuote

C'era una volta il gran premio di Imola: una corsa leggendaria nel cuore dell'Emilia, regione fatta di motori e passioni. Ora il Gp di Formula 1 ha subito il rebranding che tanto piace all'attuale compagine governativa piegando il gp icona dell'automobilismo all'idolatria del Made in Italy. Piace tanto alle tv, un po' meno ai tifosi sempre più lontani dagli spettacoli dal vivo.

L'ennesima conferma viene dal gran premio di domenica 19 maggio. Anche se in diretta televisiva si parla di strade intasate e successo di pubblico (tanto da spingere il ministero dei trasporti a vietare lo sciopero dei trasporti) la situazioni a poche ore dal via della gara era la seguente. 

Prezzi folli, spalti vuoti: hanno ucciso la marea rossa di Imola

formula 1-4

A poche ore dal semaforo verde si trovavano ancora tanti biglietti invenduti in diverse zone del circuito. Chi ha qualche primavera sulle spalle e i duelli a Imola se li ricorda ancora, può confermare come in passato la situazione era ben diversa, con tanto di veri e propri accampamenti fuori dal paddok per andare ad assistere anche solo alle prove. 

Invece le tribune sono rimaste vuote per gran parte del weekend. Anche per i prezzi folli a cui vengono venduti i biglietti. Per il giorno della gara i posti più ambiti valgono oltre 600 euro come si vede dalla foto qui sopra. I prezzi scendono di poco per gli altri settori, solo il pratone scende sotto la tripla cifra. Si parla comunque di 75 euro a persona. Ennesima conferma di quanto lo sport dal vivo sia ormai per pochi. Una famiglia spenderebbe uno stipendio intero per un posto in tribuna a vedere F1, Motogp, ma anche tennis (come confermato dagli internazionali di Roma). Chi può permetterselo ancora? Sempre meno sono i genitori che possono permettersi di far vivere lo sport dal vivo, relegando l'emozione all'intermediazione di uno schermo. 

Anche perché l'ammissione al circuito non è certo l'unico costo da sopportare. La scorsa settimana era diventata virare questa immagine che ritrae il menù servito Hard Rock Beach Club durante il GP di Miami. Certo si tratta di una esagerazione, ma la poke di tonno a 160 euro, i panini a 100 e la macedonia a 180 le lasciamo a chi vuole farsi buggerare. 

I prezzi per mangiare al Gp di F1 di Miami-2

"Macché spalti vuoti, in 200mila a Imola per l'edizione dei record"

Si parla di

Formula 1 a Imola: biglietti a prezzi folli e tribune vuote

Today è in caricamento