Venerdì, 30 Luglio 2021
Partner

Il Cashback: che cos’è e come funziona

Un’opportunità vantaggiosa che in molti ancora possono cogliere

Fare i propri acquisti in modo rapido e sicuro mette di buon umore, non c’è dubbio. A rendere l’esperienza d’acquisto ancora più semplice, veloce e sicura, ci sono poi i pagamenti digitali che in Italia, e non solo, hanno avuto un ruolo fondamentale nella risposta alla crisi, consentendo ai consumatori di continuare a fare acquisti nel rispetto delle misure di distanziamento fisico e abilitando alle vendite online gli esercenti. Secondo gli ultimi dati, l’80% delle transazioni Visa è ora contactless e più di 10 Paesi in Europa hanno registrato un aumento del 20% delle vendite online che nel nostro Paese ha raggiunto il 30%. 

Il Bel Paese sembra aver superato la tradizionale ritrosia nei confronti dei sistemi di pagamento alternativi al cash, tanto che, in base all’ultima ricerca di GFK per conto di Visa, il 62% degli italiani non considera più i pagamenti in contante preferibili a quelli digitali. E per il futuro gli italiani si dicono propensi a un’ulteriore diminuzione dei pagamenti in contante in negozio del 31% per acquisti superiori ai 100 €.

Il Cashback 

Tra gli strumenti che hanno incentivato l’uso dei pagamenti digitali, uno dei maggiori promotori è stato il “Piano Italia Cashless” promosso dal Governo che ha introdotto il Cashback di Stato. L’obiettivo del Governo è incentivare l’uso di carte e app di pagamento, al fine di modernizzare il Paese e favorire lo sviluppo di un sistema più digitale, veloce, semplice e trasparente. 

Cos’è e come funziona

Per attivare il Cashback di Stato è necessario, per prima cosa, scaricare l’applicazione IO sul proprio smartphone, disponibile sia su App Store che Google Play. Una volta scaricata, bisognerà effettuare il login tramite lo SPID oppure la carta d’identità elettronica (CIE). Una volta che questi requisiti sono stati soddisfatti, bisognerà abilitare le carte di credito e inserire il codice IBAN necessario per l’accredito del rimborso.

Se la propria Banca, o la società che emette la carta, offre questa possibilità, coloro che vogliono aderire all’iniziativa senza l’ausilio dello SPID o dell’app IO, possono farlo usando i canali sviluppati dall’emittente della propria carta di pagamento.  Condizione necessaria per poter ottenere il Cashback, sarà quella di effettuare almeno 50 acquisti nel corso del semestre e solamente a quel punto il denaro verrà accreditato sul conto corrente.

Le informazioni necessarie e le faq di supporto sono presenti sul sito dell’applicazione IO

Cashback

Misure importanti per transazioni importanti

Il campo della sicurezza digitale è da sempre un tema molto importante e delicato, soprattutto in questo periodo, dove i flussi di denaro viaggiano prevalentemente in via digitale. Visa, leader mondiale nel settore dei

pagamenti digitali, ha fatto della sicurezza il suo cavallo di battaglia. 

I sistemi tecnologici globali di Visa sono realizzati per gestire in modo sicuro e affidabile una media di 500 milioni di transazioni al giorno. In particolare, Il tasso di frode dei pagamenti contactless in Europa è attualmente al di sotto dello 0,01%. 

Il consumatore è protetto non solo al momento del pagamento, ma durante tutto il percorso di pagamento dall’acquisto e anche successivamente all’avvenuto pagamento.  Visa ha infatti definito con le banche che emettono una carta Visa una procedura chiamata “Zero Liability”.

Se il titolare di carta Visa nota una transazione che non riconosce e la segnala alla propria banca, tale procedura prevede che la banca indaghi sul pagamento e, se fraudolento, rimborsi il titolare della carta.. 

Grazie a queste tecnologie e alla cura che Visa impiega per mantenere alta la sicurezza dei nostri pagamenti, gli acquisti dei saldi estivi che inizieranno il 3 luglio, saranno semplici e sicuri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cashback: che cos’è e come funziona

Today è in caricamento