Boeri: "Inps cruciale per Paese, ha contribuito a crescita"

Boeri: "Inps cruciale per Paese, ha contribuito a crescita"

Roma, 14 dic. (Labitalia) - "E' un grande orgoglio per noi celebrare questo evento. L'Inps in tutti questi anni è stata un'istituzione cruciale nella storia di questo Paese, ha contribuito alla sua crescita, a tenere insieme, anche in anni recenti e molto difficili della grande crisi, il tessuto economico e sociale del Paese. E quindi siamo molto contenti far parte di questa realtà". Così il presidente dell'Inps, Tito Boeri, in occasione della giornata conclusiva delle celebrazioni per i 120 anni dell'Istituto a Roma.


E Boeri ha ricordato anche l'importanza della convenzione siglata proprio oggi con il Capo della Polizia, Franco Gabrielli, sulla videosorveglianza nelle sedi dell'Istituto. "Noi siamo - ha spiegato - in alcuni casi, in realtà difficili, l'avamposto dello Stato. In realtà come Scampia, a parte Polizia e Carabinieri, quello dell'Inps è l'unico ufficio pubblico e quindi i nostri dipendenti si trovano ad operare in realtà molto difficili con problemi anche di sicurezza".


"Non a caso - ha concluso - noi oggi abbiamo voluto anche siglare questa convenzione, siamo grati al prefetto Gabrielli per essere intervenuto, per tutelare la sicurezza non solo dei nostri dipendenti ma anche delle persone che vengono presso le nostre sedi".


Potrebbe interessarti

  • Salute: Ventotene, virus febbre emorragica Crimea-Congo in zecca da volatile

  • Ikea: illegittimo trasferimento dipendente, lavoratrice vince ricorso urgenza

  • Le estraggono pezzo di tubo da stomaco, era lì da 20 anni

  • Naso artificiale 'fiuta' cancro al cervello

I più letti della settimana

  • Brambilla, 'a giugno scatta taglio pensioni, prelievo aumenta fino al 40%'

  • Salute: dormire con tv o pc accesi fa ingrassare, studio sulle donne

  • Medicina: è svolta 'dermatologia di precisione' al Mondiale di Milano

  • Salute: Ventotene, virus febbre emorragica Crimea-Congo in zecca da volatile

  • Pediatria: indagine, bimbi italiani dicono addio al passeggino tra 2-3 anni

Torna su
Today è in caricamento