Coronavirus: Consulenti lavoro, in circolare analisi e criticità su Dl Cura Italia


Roma, 18 mar. (Labitalia) - Dagli interventi di sostegno al reddito alle misure previste per lavoratori autonomi e professionisti ordinistici; dalla proroga dei termini in materia di domande di disoccupazione, Naspi, Dis-coll a quelli relativi alle prestazioni previdenziali, assistenziali e assicurative erogate dall'Inps e dall'Inail. Con la circolare n. 8/2020 la Fondazione studi dei consulenti del lavoro analizza le principali misure e le criticità contenute nel maxi decreto 'Cura Italia' , recante 'Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19' , pubblicato sulla G.U. n. 70 ed efficace dal 17 marzo 2020.


Senza dimenticare, spiegano i consulenti del lavoro, gli interventi straordinari previsti in materia di lavoro agile, gli strumenti di sostegno alle imprese, alle famiglie e le misure in materia fiscale. Infine, utili indicazioni sulle procedure previste dal decreto in merito all'impugnazione dei licenziamenti, la sospensione di quelli pendenti e l'impossibilità per il datore di lavoro di recedere dal contratto per giustificato motivo oggettivo ai sensi dell'art. 3, legge n. 604/66.


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Coronavirus: Cnn, Usa si preparano a pandemia di 18 mesi

  • L’esperto: "Smart working non replica ufficio con lavoratori remoti"

  • Coronavirus: studio su Cina, con stop misure a marzo nuovo picco ad agosto

  • Coronavirus: caso Latina, 105 positivi e oltre 2000 persone in isolamento a casa

  • Coronavirus: 'tamponi ai vip e non ai medici', lo sfogo di un primario

Torna su
Today è in caricamento