rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Lavoro

Coronavirus: geometri Ascoli, operatività limitata, al via formazione on line

Parla il presidente Leo Crocetti


Ascoli, 14 apr. (Labitalia) - Alla luce delle ultime ma necessarie disposizioni del governo a riguardo dell'emergenza Covid 19 in atto nel nostro Paese, la quotidianità professionale ha subito notevoli cambiamenti, limitando la nostra operatività sul territorio con inevitabili conseguenze sulla nostra vita ed attività professionale". Lo dice all'Adnkronos/Labitalia Leo Crocetti presidente del Collegio geometri e geometri laureati provinciale di Ascoli. Inoltre, "stiamo predisponendo una nuova formazione professionale on line con la Fondazione regionale. Abbiamo infatti acquistato insieme agli altri collegi geometri delle Marche un'attrezzatura di videoconferenza che proprio in questi giorni stiamo testando, per ridurre sensibilmente i costi della formazione obbligatoria".


"In pratica - spiega - tanti corsi di formazione e/o seminari ecc. verranno svolti in una qualsiasi sede di collegio e trasmessi in tempo reale con possibilità di interventi diretti da parte di tutti i partecipanti degli altri collegi. Abbiamo riconsiderato anche il funzionamento del nostro collegio in attuazione delle recenti disposizioni normative che promuovono il lavoro agile". Infatti, "fino a data da definire, i consigli del collegio saranno tenuti in video conferenza e la segreteria svolgerà la propria attività solo in modalità smart working. Saranno garantiti i servizi ordinari comunemente svolti a favore degli iscritti e cercheremo di gestire nel miglior modo possibile le richieste particolari che dovessero pervenire".


Il presidente Crocetti ricorda poi che "a seguito del dpcm del 22 marzo scorso, in un'ottica di prevenzione tesa ad evitare l'espansione del contagio del Covid-19, molte attività produttive sono state sospese. Tale sospensione è applicabile anche nell'ambito dei cantieri temporanei e mobili; in quanto il decreto consente la possibilità di proseguire le attività lavorative solo nei cantieri in cui si svolgono attività che siano individuate con un codice Ateco riportato nell'allegato 1". "Nell'allegato 1 - precisa - si richiama la categoria ingegneria civile, identificata con il codice Ateco numero 42 all'interno della quale rientrano, a titolo esemplificativo, le attività costruzione di strade, autostrade e piste aeroportuali, costruzione di linee ferroviarie e metropolitane, costruzione di ponti e gallerie, costruzione di opere di pubblica utilità per il trasporto di fluidi, costruzione di opere di pubblica utilità per l'energia elettrica e le telecomunicazioni, le costruzione di opere idrauliche".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: geometri Ascoli, operatività limitata, al via formazione on line

Today è in caricamento