Martedì, 20 Aprile 2021

Coronavirus: TakeAStay, diventa piattaforma online degli albergatori

un’alternativa ai colossi del web


Roma, 5 mag. (Labitalia) - "Lanciato all'inizio dell'emergenza Covid-19 come 'bond alberghiero' per assicurare liquidità agli albergatori, il progetto TakeAStay, al momento strumento gratuito per l'hotellerie, diventa ora un vero e proprio portale indipendente degli albergatori per contrastare lo strapotere delle ota, online travel agency". E' quanto si legge in una nota. "Grazie all'adesione di oltre 300 albergatori italiani - spiega - raggiunta in sole due settimane, TakeAStay, infatti, darà vita ad uno dei primi esperimenti, in Italia, di portale alternativo in grado di disintermediare ed assicurare il contatto diretto tra albergatori e consumatori, ma anche tra albergatori ed operatori turistici, con bond alberghieri, voucher, buoni-regalo e offerte promo rivolte direttamente alla clientela, senza dover più sottostare alle esose commissioni dei colossi online che talvolta arrivano anche al 35%. Di fatto il primo sistema di vendita flessibile dove l'albergatore venderà le sue offerte senza commissioni".


"Appena raggiunti i 1000 aderenti - spiega Fabrizio Zezza, ceo di Hotelnerdes by Easyconsulting, ideatore del progetto insieme a Walter Pecoraro, presidente di Federalberghi Lazio - daremo vita ad un modello di marketing 'contributivo', ovvero una strategia di diffusione alimentata dal contributo di contenuti di ogni singolo albergatore e verrà avviata una massiccia azione promozionale su tutti i canali social, in una sorta di networking molecolare, che si autoalimenterà e crescerà grazie alla dinamicità di tutti gli albergatori che lo utilizzeranno per le loro promozioni e vendite". TakeAstay conterrà, quindi, ogni tipologia di offerta che il singolo albergatore intende veicolare con questo strumento, dal vouchering al ticket, dai buoni-spesa (bond), fino alla vendita diretta, senza intermediazione e, se vuole, direzionando sempre il cliente solo al sito ufficiale dell'albergo prescelto.


"Non stiamo parlando - sottolinea Zezza - di un'operazione commerciale, bensì di uno strumento altamente democratico, un portale di disintermediazione che verrà costantemente monitorato da un 'organismo di vigilanza' composto da professionisti super partes e rappresentanti della categoria, che avrà il compito di scongiurare azioni scorrette a danno degli albergatori che partecipano a TakeAStay e moltiplicare opportunità di vendita delle camere". Per i pagamenti diretti di bond alberghieri, voucher o acquisti-buoni, TakeAStay si avvale dell'interfaccia PayPal al quale, presto, si affiancheranno altre società di servizi di pagamento digitale per agevolare gli acquisti.


Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: TakeAStay, diventa piattaforma online degli albergatori

Today è in caricamento