Martedì, 11 Maggio 2021

Covid: Technogym, home fitness contrae perdite settore ma non è moda passeggera

Non potrà mai sostituire l’esperienza vissuta in palestra in termini di relazioni sociali, varietà di attrezzature e attività e professionalità del servizio.

Covid: Technogym, home fitness contrae perdite settore ma non è moda passeggera

Roma, 30 mar. (Labitalia) - "L'home fitness non è una tendenza passeggera, resterà. Le persone si alleneranno sia a casa sia in palestra, esattamente nello stesso modo nel quale vanno al ristorante ed allo stesso tempo utilizzano il servizio di consegna a domicilio". Lo dice in un'intervista all'Adnkronos/Labitalia Nerio Alessandri, presidente e amministratore delegato di Technogym spa azienda leader a livello internazionale nel settore degli smart equipment, service e digital per il fitness, lo sport e health e attiva nel più ampio settore del wellness, fornitore ufficiale per la preparazione atletica delle ultime 7 Olimpiadi e già nominata per le prossime di Tokyo.


"L'home fitness - sottolinea - non potrà mai sostituire l'esperienza vissuta in palestra in termini di relazioni sociali, varietà di attrezzature e attività e professionalità del servizio. Al contrario, rappresenterà un forte alleato ed una grande opportunità di business aggiuntivo per gli operatori che sapranno offrire servizi e programmi anche a casa".


"Dopo mesi di lockdown e scarso esercizio fisico - fa notare - la domanda di fitness da parte dei consumatori sta aumentando in tutto il mondo e le persone vogliono divertirsi con il fitness e lo sport, utilizzando prodotti di design facili da usare, ad alte prestazioni e sicuri per raggiungere i loro obiettivi di allenamento, idealmente con il supporto di un trainer virtuale. A casa o in palestra, le persone seguono le loro passioni come corsa, ciclismo, canottaggio, allenamento di forza o funzionale".


L'home fitness per il gruppo Technogym contrae le perdite del settore attrezzi legato al periodo di lockdown. In particolare, nel 2021, parallelamente alla crescita dell'home fitness, ci si aspetta una netta ripresa dei segmenti btob. Molteplici ricerche mostrano infatti che dopo la pandemia la salute è salita in vetta, più di prima, alla gerarchia delle priorità delle persone e in più, a causa del lockdown percentuali significative della popolazione hanno registato aumento di peso corporeo, maggiore ansia e stress. In virtù di tali segnali, nel 2021, ci si aspetta una forte domanda di wellness dai consumatori, che solo in piccola parte erano già iscritti ad un fitness club prima della pandemia: nei paesi dove i club hanno potuto riaprire, infatti, si registra un boom d'interesse da parte dei consumatori. E' quanto si legge negli ultimi dati della relazione annuale consolidata di Technogym.


Tale segnale, sommato alla progressiva vaccinazione di massa della popolazione, lascia intravedere ampi margini per il recupero del settore btob, come dimostra il contratto siglato nella seconda parte del 2020 con fitness time, principale catena di fitness dell'Arabia Saudita che ha scelto Technogym per i suoi 140 clubs. Il recupero riguarderà anche il mondo degli hotel, chiamato ad adeguare i propri spazi alle mutate richieste degli ospiti, e delle corporate, per le quali la vicinanza ad un fitness club o la presenza di spazi interni destinati all'allenamento rappresentano fattori sempre più rilevanti. Technogym è confidente di poter proseguire sulla via della forte crescita per il business at-home, per il quale si proietta il raggiungimento di 300 milioni di euro di fatturato nel 2022 con l'obiettivo di traguardare circa 1 miliardo di fatturato di gruppo nel 2024. Ottime prospettive anche per il segmento health, ricomprendente il crescente bisogno di prevenzione per la salute tramite fisioterapisti e riabilitazione cardio muscolare, che sta registrando un ottimo andamento degli ordini nel corso dei primi mesi del 2021. La crescita internazionale, con un focus particolare su Europa, Nord America ed Apac, continuerà a rappresentare la principale direttrice di sviluppo non solo nel 2021.


"Nonostante gli impatti della pandemia a livello globale - dice Nerio Alessandri, presidente e amministratore delegato del gruppo - Technogym contiene la contrazione del fatturato a -23,8% (-22,6% a cambi costanti), in graduale miglioramento rispetto a quanto registrato nel corso dei primi nove mesi dell'esercizio. Di particolare rilievo la forte crescita del segmento home fitness, che ha accelerato nell'ultimo trimestre e che ha parzialmente mitigato il rinvio degli ordini sui segmenti btob". "In Italia - fa notare - la performance dell'home fitness ha addirittura consentito di registrare una crescita del fatturato complessivo. Nel 2020 si segnala, inoltre, una ottima performance nella vendita di servizi digitali. In termini di Ebitda adjusted si registra una contrazione contenuta, principalmente legata ai minori volumi di vendita registrati nel corso del secondo semestre nonché al venire meno di talune iniziative di riduzione costi non ricorrenti registrate nel corso del primo semestre dell'esercizio".


Technogym "è in grado di offrire soluzioni per la casa personalizzate per qualsiasi tipo di utente, a seconda dei bisogni e dei gusti personali: prodotti di arredo-design, prodotti più compatti per spazi ridotti, prodotti dotati di servizi digitali e programmi di allenamento on-demand o prodotti più specifici per la preparazione atletica delle diverse discipline sportive, dal running al ciclismo, al triathlon".


I prodotti home del momento sono Technogym myrun, Technogym bike e Technogym bench. Technogym myrun è il nuovo tapis roulant per l'home fitness compatto e silenzioso che si connette al tuo tablet e ti offre un'ampia gamma di allenamenti on-demand in linea con le tue passioni e i tuoi obiettivi: sessioni guidate dal trainer, routine mirate, allenamenti virtuali. Technogym bike offre sulla consolle i video live e on-demand delle lezioni di spinning dei master trainers dei migliori fitness studios del mondo. Gli utenti possono scegliere le lezioni da una libreria molto ampia in base al trainer proferito, alla durata, al livello di difficoltà, alla musica ed alla lingua.


Technogym bench prevede una all-in-one station che contiene tutti i tool per un allenamento completo. Progettata per offrire il massimo comfort e un'infinità di esercizi nel minor spazio possibile, Technogym Bench si adatta ovunque, trasformando anche il più piccolo spazio in una completa palestra funzionale. Per gli amanti del design c'è anche Personal line: una linea completa che comprende sia prodotti cardio che la parete attrezzi Kinesis e che congiunge lo stile del designer Antonio Citterio con la qualità professionale e l'innovazione Technogym. Per i più sportivi c'è Skill line, una linea che comprende tapis roulant professionale, vogatore, bike e skillmill per la preparazione atletica di ciclisti, runners e triatleti. Questa linea si ispira alla lunga esperienza di Technogym come fornitore ufficiale delle Olimpiadi.


"Il 2020 - ricorda Nerio Alessandri, presidente e amministratore delegato di Technogym - è stato un anno inatteso e di grandi cambiamenti, che hanno modificato in maniera rapida e profonda il nostro stile di vita, con forti impatti su diabete, obesità e malattie mentali. L'anno si è infatti concluso con una crescita dell'home fitness di oltre il 70%. Tale contesto non ha solo accelerato la crescita dell'home fitness, ma ha anche stimolato nuovi bisogni di salute e prevenzione spingendo per noi la crescita del mercato sport, health e rehabilitation".


La strategia del 'wellness on the go' lanciata nel 2012 - vale a dire la possibilità per il consumatore di collegarsi al proprio programma di allenamento personalizzato in ogni luogo ed ogni momento: a casa, in palestra, al lavoro, in vacanza, dal medico e all'aperto, che abbiamo perseguito per anni, si dimostra oggi sempre più attuale. Il futuro del fitness sarà infatti caratterizzato da un modello ibrido, che vedrà le persone allenarsi sia in casa sia in palestra. Tale modello porterà con sé grandi opportunità per Technogym. Dal 2021 infatti oltre a continuare a crescere sull'home fitness, attendiamo una vigorosa ripresa del btob, grazie alla riapertura, attesa da tutti, di wellness clubs, hotels, uffici e centri sportivi. Nel 2021 l'innovazione continua con il lancio, entro il primo semestre, della nuova Technogym app che sarà l'elemento centrale per offrire alle persone una varietà senza precedenti di training experience ed agli operatori la possibilità di poter beneficiare della grande comunità Technogym e proporre ai loro clienti finali dei servizi innovativi.




Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: Technogym, home fitness contrae perdite settore ma non è moda passeggera

Today è in caricamento