rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Lavoro

Da Assopellettieri grandi novità sulla formazione

Ecco i prossimi impegni in vista della nuova edizione degli stati generali della pelletteria a firenze


Roma, 14 mar. (Adnkronos/Labitalia) - Dopo le ottime performance di Mipel Lab, salone dedicato al sourcing produttivo di lusso conclusosi lo scorso 23 febbraio insieme a Lineapelle, e Mipel, che ha registrato, insieme agli altri saloni della moda, un incremento del 25% di visitatori qualificati rispetto alla scorsa edizione, di cui la metà internazionali, Assopellettieri, aderente a Confindustria Moda, presenta le prossime iniziative che vedranno l’Associazione in prima linea per la filiera. In un’ottica di continuità, Assopellettieri annuncia la quarta edizione degli 'Stati generali della pelletteria italiana 2023', che si terranno a Firenze nella seconda parte dell’anno.


In previsione dell’appuntamento, l’associazione intensifica la collaborazione con The European House-Ambrosetti, tra i player più accreditati in materia di consulenza strategica e ricerche di alto livello. L’obiettivo della collaborazione è quello di definire un quadro preciso dello stato di salute del comparto e delle sue aziende, offrire competenze per delineare lo scenario del mercato attuale e futuro, individuare e proporre le strategie più indicate per permettere alle diverse tipologie di aziende di affrontare le nuove sfide della competizione globale.


L’edizione appena conclusasi di Mipel è stata l’occasione per lanciare un’indagine su un campione rappresentativo di pmi della pelletteria italiana a marchio proprio e valutarne così il posizionamento rispetto ai temi caldi dello sviluppo futuro. Un modo tangibile per mettere al centro la piccola e media impresa, amplificando l’azione intrapresa da tempo da Assopellettieri a supporto delle aziende nel passaggio strutturale che sono chiamate a realizzare.


Nei prossimi mesi le pmi saranno chiamate a lavorare sui risultati dell’indagine con lo scopo di delineare, con il supporto di Ambrosetti, un preciso studio da presentare, durante la prossima edizione degli Stati generai della pelletteria, insieme a soluzioni e proposte concrete per affrontare al meglio le nuove dinamiche dei mercati globali. Inoltre, a partire da marzo sino a luglio, con cadenza mensile, avranno luogo anche i tavoli di lavoro ideati per coinvolgere le aziende di filiera e i brand del lusso, con calendari e tematiche distinti da quelli delle Pmi.


Kick-off dell’iniziativa, l’advisory board, tenutosi lo scorso 9 marzo a Milano con focus dedicato a Sostenibilità Economica della filiera e Formazione: da sempre due assi portanti dell’impegno di Assopellettieri per il settore sui quali, in questa occasione, si sono confrontati dei rappresentanti dei brand del lusso con alcuni tra i principali produttori italiani di pelletteria.


Come racconta Franco Gabbrielli, presidente di Assopellettieri: “La sostenibilità economica della filiera è un tema determinante per gli sviluppi futuri del nostro settore. Noi come associazione, siamo in prima linea da ormai diversi anni sul tema. Le aziende del comparto, infatti, rappresentano l’eccellenza della produzione made in Italy e devono vedere soddisfatte determinate condizioni economiche per poter preservare quegli elevati standard qualitativi e quel ‘saper fare’ unico che ci contraddistingue in tutto il mondo. Allo stesso modo, la creazione di maestranze qualificate rappresenta un nodo cruciale per lo sviluppo del sistema”, spiega ancora.


L’advisory board appena conclusosi ha evidenziato anche come, oltre alla sostenibilità economica, sia necessario per assicurare un futuro alla filiera, un Piano di Formazione strutturato.


Proprio nell’ambito dell’incontro, Assopellettieri ha annunciato la collaborazione con una tra le principali figure italiane rappresentative del sistema formativo della pelletteria: Massimiliano Guerrini, già presidente di Mita – made in tuscany academy, che svilupperà con l’associazione un innovativo progetto formativo a carattere nazionale. Già lo scorso anno Assopellettieri ha fatto un primo importante e concreto passo in questa direzione con l’ideazione e inaugurazione a Milano di Ispel - istituto superiore di pelletteria insieme alla cooperativa sociale Aslam; l’associazione vuole continuare questo percorso di vicinanza ai giovani e alle aziende di pelletteria per fornire un concreto supporto al futuro del settore e del Made in Italy.


Infine, novità assoluta del 2023 sarà l’organizzazione di un 'Residenziale': una due giorni nel mese di aprile interamente dedicata ai pellettieri e alla discussione dei temi caldi del settore per la definizione di proposte e soluzioni, anche in ambito formativo, da presentare proprio durante i prossimi Stati Generali.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Assopellettieri grandi novità sulla formazione

Today è in caricamento