Giovedì, 15 Aprile 2021

Fase 3: Damiano, 'sperimentazione di massa su smart working, adesso codificare nei contratti'


Roma, 24 giu. (Labitalia) - "In questi mesi a causa della pandemia abbiamo assistito a una sperimentazione di massa dello smart working". Lo ha detto l'ex-ministro del Lavoro, Cesare Damiano, oggi componente del Cda Inail, intervenendo alla presentazione dell'indagine nazionale sullo 'Smart working 2020: capire il presente per progettare il futuro', promossa dall'associazione datoriale Cifa, dal sindacato Confsal e dal fondo interprofessionale Fonarcom e realizzata dal Centro studi InContra, nell'ambito dell'iniziativa '#IlLavoroContinua'.


Damiano ha ricordato che "in passato c'era stata una sperimentazione dello smart working soprattutto in alcuni grandi imprese ma si è trattato di una sperimentazione di nicchia mentre con la pandemia siamo passati a una sperimentazione di massa. Spero che questa sperimentazione non regredisca, penso che sarebbe utile alla società", continua.


Secondo Damiano "mi auguro che sia nel privato che nel pubblico che le parti sociali si interroghino sulla possibilità di codificare attraverso la contrattazione nazionale, nella contrattazione di secondo livello, questa tipologia di lavoro, questa modalità organizzativa", conclude.


Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fase 3: Damiano, 'sperimentazione di massa su smart working, adesso codificare nei contratti'

Today è in caricamento