Fase 3: le tecnologie di Aruba e Lenovo nel Data Center di Ducati Motor Holding


Roma, 3 set. (Labitalia) - Ducati Motor Holding gode oggi di un’infrastruttura IT all’avanguardia: già a partire dallo scorso anno aveva infatti avviato un progetto completamente personalizzato per potenziare le performance e l’impostazione dell’architettura IT e aumentare la resilienza dei sevizi erogati. Uno dei principali obiettivi è stato quello di rinnovare completamente l’approccio tecnologico al cloud e disporre di un vero e proprio data center ridondato ed implementato con logica ibrida. Per farlo si è avvalsa della collaborazione e del knowledge sharing di due aziende IT leader nei rispettivi settori: Aruba Enterprise e Lenovo.


Aruba Enterprise ha proposto la realizzazione di un progetto con hardware e configurazione completamente diversi rispetto a quanto utilizzato fino ad allora da Ducati. L’approccio condiviso con il Cto di Ducati ha totalmente rivisto le architetture e le logiche tradizionali per dare spazio ad una nuova concezione di data center, caratterizzata dalla massima personalizzazione: Aruba ha coadiuvato il rinnovo dell’hardware del data center on-premise di Ducati fornendolo sotto forma di servizio in modalità Private Cloud; mettendo a disposizione – da un lato - una soluzione Cloud completamente dedicata per garantire il massimo livello di sicurezza e segretezza; - dall’altro - un ambiente di disaster recovery all’interno del global cloud data center di Aruba per gli applicativi business critical della HQ di Ducati a Borgo Panigale (Bologna).


Lenovo, al contempo, ha lavorato fianco a fianco con Ducati per progettare e implementare l’upgrade del cluster Hpc, basato sui server Lenovo ThinkSystem SD530, SR630 e SR650, dotato di processori scalabili Intel® Xeon® di ultima generazione e GPU NVIDIA Tesla M10 e V100 e collegato con switch a bassa latenza RackSwitch Lenovo ThinkSystem NE1032. Parallelamente al progetto HPC, Ducati ha utilizzato la tecnologia Lenovo nella configurazione dei due nuovi data center: uno presso la sede di Borgo Panigale e l’altro nel sito di Disaster Recovery (DR) a Ponte San Pietro (Bergamo).


In Evidenza

I più letti della settimana

  • VivoGreen, primo negozio senza casse in Italia, Nexi partner del progetto

  • Ricerca: scoperto nell'ambra spermatozoo più vecchio del mondo

  • Superbonus 110%, come sfruttare al massimo i vantaggi

Torna su
Today è in caricamento