Fiere: 1a edizione di 'All around work' riprogrammata dal 6 all’8 ottobre

Nuova manifestazione milanese dedicata all’evoluzione degli spazi per il lavoro


Roma, 5 ago. (Adnkronos/Labitalia) - 'All Around Work', la prima edizione dell’appuntamento biennale destinato a diventare il punto di riferimento del settore tra progettazione, creatività e innovazione, si presta a diventare realtà. La manifestazione, infatti, che doveva aver luogo dal 28 al 30 maggio, è stata riprogrammata alla prima settimana di ottobre, dal 6 all’8, sempre presso lo spazio Megawatt Court, nel distretto Around Richard a Milano. La scelta, maturata da Bologna Fiere in considerazione della straordinaria situazione venuta a crearsi a seguito dell’emergenza sanitaria e delle linee guida emanate dal governo, è stata presa al fine di poter garantire l'ottima riuscita della manifestazione e il rispetto dei massimi standard qualitativi per le attività di business e di networking.


Il debutto di questa prima edizione rappresenta un’importante testimonianza della volontà da parte di tutta la struttura organizzativa di 'All Around Work' per una ripresa di una città come Milano, cuore e punto di riferimento del design nel mondo. La manifestazione, infatti, si inserirà temporalmente nel ciclo di eventi legati alla Milano Design City Week, che avrà luogo dal 28 settembre al 10 ottobre 2020. Un segnale fortissimo in un anno che non ha visto realizzarsi diversi eventi, primo fra tutti il Salone internazionale del Mobile e tutte le iniziative a esso collegate.


A confermare l’interesse del settore è stato anche il successo riscosso da 'I webinar del martedì', il ciclo di appuntamenti dedicati alla progettazione e all’organizzazione degli spazi di lavoro, che dal loro debutto il 28 aprile hanno visto la partecipazione di oltre 2.500 professionisti (aziende, designer, architetti, progettisti) per un totale di 500 minuti di trasmissioni ad alto contenuto formativo e informativo. Con l’intervento degli attori più autorevoli dell’industria dell’office, la versione digitalizzata della manifestazione ha dato vita a uno scambio costruttivo su alcuni dei temi più attuali per il settore, trasformando l’evento in un importante strumento di marketing.


Durante i tre giorni di manifestazione, che avrà come cuore pulsante un percorso espositivo di nuova generazione inserito in un concept architettonico unico e innovativo, si susseguirà un palinsesto di eventi, incontri, in presenza e in streaming, di assoluto valore per il mondo della progettazione e delle imprese dell’arredo, per gli sviluppatori e gestori immobiliari e per le aziende di servizi che si occupano di spazi per il lavoro. Gli incontri saranno accreditati presso l’Ordine degli architetti di Milano e vedranno la partecipazione di esperti del settore e opinion leader che racconteranno le migliori prassi, maturate anche in questo periodo di profondo cambiamento del mercato.


Molti i temi che saranno proposti: nuovi layout e modelli di business anche in risposta all’ibridazione dei luoghi di vita con gli spazi di lavoro, i criteri ambientali minimi e le novità in materia di gare pubbliche, gli investimenti nel settore immobiliare e i nuovi servizi del proptech, i cambiamenti dei comportamenti e dei processi delle organizzazioni alla prova della rivoluzione digitale e dell’evoluzione delle biotecnologie, l’evoluzione delle tecnologie e dei servizi per la condivisione delle informazioni, quali i nuovi parametri fisici per definire e ottimizzare il confort indoor, lo scenario internazionale dei migliori spazi e dei servizi integrati, per lavorare e creare.


Uno degli appuntamenti vedrà ospiti alcuni degli studi più noti della progettazione, del Real Estate e dei servizi, per ascoltare un punto di vista, tutto al femminile, sulle evoluzioni del settore.


Ad arricchire il palinsesto degli eventi anche il concorso di industrial design patrocinato da Adi-Associazione italiana per il disegno industriale e rivolto a progettisti, designer, architetti, ingegneri iscritti all’albo di riferimento, sia italiani che stranieri e studenti degli ultimi due anni di corso delle facoltà di Architettura, Ingegneria o scuole di Design.


'All Around Work' ne è promotore culturale diretto mentre la struttura organizzativa è in capo a Bologna Congressi. Il tema del concorso è ancora in fase di definizione. Contenuti e dettagli saranno annunciati prima della manifestazione.


'All Around Work' è un format ideato dagli architetti Alfonso Femia e Marco Predari e organizzato da Events Factory, divisione del Gruppo BolognaFiere con il patrocinio di Adi-Associazione per il design industriale, Iacc-Italian American Chamber of Commerce Chicago Midwest e Associazione Around Richard e dell’Ordine degli architetti della provincia di Milano.



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Ricerca: scoperto nell'ambra spermatozoo più vecchio del mondo

  • Covid, vaccino spray: in arrivo il test

  • Pregliasco: "In arrivo 100mila casi simil-influenza, creeranno allarme Covid"

  • Da small a smart, Guardia Sanframondi pioniera del south-working

  • Progetto Netwap, Comune di Campomarino acquista compostiera di comunità

Torna su
Today è in caricamento