Lunedì, 25 Ottobre 2021
Lavoro

Food: Deliveroo festeggia 4 anni di servizio a Roma


Roma, 19 feb. (Labitalia) - Quattro candeline per Deliveroo. La piattaforma leader dell'on-line food delivery celebra oggi il suo quarto compleanno a Roma. Arrivato in città nel 2016, il servizio è ormai un'abitudine consolidata negli stili di vita dei romani, ma anche uno strumento che ha permesso di innovare e sviluppare il modo di fare ristorazione nella Capitale. La conferma arriva dai numeri. Dal 2016, gli ordini sono cresciuti in media del 190% ogni anno e il numero dei ristoranti del 90%: oggi a Roma è possibile ordinare da circa 1.500 ristoranti, con la possibilità di scegliere tra più di 20 tipologie di cucine differenti. Sul podio delle preferenze dei romani, la cucina italiana, con la pizza al top nelle scelte, la tradizione americana degli hamburgers e la cucina giapponese.


"Roma -ha detto Matteo Sarzana, general manager Deliveroo Italia- è una delle prime città in cui il servizio è stato lanciato e continua ad essere una realtà chiave del nostro sviluppo. Nel corso di questi quattro anni abbiamo investito sull'espansione territoriale in ambito urbano, uno sforzo necessario in una realtà così vasta come Roma. Continueremo ad investire nella Capitale. Deliveroo sta diventando parte delle abitudini alimentari dei romani. Anche per questo crescono gli ordini e i consumatori, e crescono soprattutto i fatturati dei nostri ristoranti partner". "Siamo estremamente soddisfatti della collaborazione con Deliveroo", ha detto Alessio Tesciuba, proprietario di Daruma Sushi, uno dei primi ristoranti romani ad aver creduto nella piattaforma, vero e proprio pioniere dell'online food delivery nella Capitale. "In questi anni -ha aggiunto- abbiamo osservato lo sviluppo del food delivery in città, la crescita di Deliveroo e noi siamo cresciuti insieme al servizio. In media, il nostro fatturato è aumentato grazie a questa collaborazione del 30%".


Deliveroo rappresenta "inoltre uno strumento per innovare il sistema della ristorazione, perché offre nuovi strumenti per intercettare trend e nuove opportunità di business: un esempio è rappresentato dai virtual brand, veri e propri ristoranti virtuali presenti solo sulla piattaforma, che tramite il personale specializzato e le cucine dei ristoranti esistenti riesce ad offrire nuove tipologie di cibo, che si affiancano all'offerta fisica e tradizionale". In questo modo, quindi, spiegano da Deliveroo, i ristoranti che aprono un virtual brand possono contare su un canale parallelo di vendita che consente di intercettare una domanda specifica di piatti o di cucine presente in una determinata area. Negli ultimi due anni, i ristoranti virtuali di Roma sono passati dagli 11 di inizio 2018 ai 40 di fine 2019, con una crescita degli ordini di oltre il 300%, a dimostrazione delle ottime performance e potenzialità di questo strumento.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Food: Deliveroo festeggia 4 anni di servizio a Roma

Today è in caricamento