Lunedì, 27 Settembre 2021
Lavoro

Immobili: l'investitore Rosati, 'opportunità post Covid con riconversione uffici in abitazioni'


Roma, 5 ago. (Labitalia) - "E' opportuno trovare un giusto equilibrio tra la forte carenza di informazioni sugli investimenti in immobili, e le possibilità di investimento delineatesi con il Covid, in grado di concretizzare opportunità molto interessanti". A dirlo Cesare Rosati, esperto investitore immobiliare e business coach nel settore degli investimenti, divenuto milionario a soli 28 anni, grazie alle potenzialità del mercato immobiliare, ha dato vita a IoInvesto Academy un corso di formazione a numero chiuso. "La prima occasione di riguardo - spiega - è il cambio di destinazione d'uso degli immobili, problematica che comincia ad essere molto avvertita dalle aziende che hanno scoperto i benefici dello smart working, ma anche da affittuari e commercianti che vedono una decrescita nell'interesse dei locali fisici in favore dell'e-commerce. Un ufficio sfitto si può riconvertire in abitazione, posizionarlo sul mercato e rivenderlo con profitto. I vantaggi fiscali sono importanti perché l'Imu sugli uffici, ad esempio, è molto più alta rispetto a quella di un'abitazione, stesso discorso vale per la relativa rendita catastale".


"Il secondo vantaggio - sostiene - è che oggi è senza dubbio più appetibile vendere una casa piuttosto che un ufficio. A Milano, ad esempio, nel breve periodo circa il 70% degli uffici sarà da ridestinare; molte realtà aziendali di rilievo hanno infatti già confermato che i dipendenti proseguiranno con lo smart working anche a pandemia conclusa". "Più in generale, molte aziende hanno capito che si può fare business in modo efficace anche lavorando da casa, e il numero di quelle che porteranno nuovamente gli impiegati negli uffici subirà inevitabilmente modifiche importanti nell'organizzazione e nell'ampiezza degli spazi di lavoro", dice.


"Anche i crediti in sofferenza - fa notare Rosati - quelli la cui riscossione non è più certa a causa dello stato d'insolvenza dei debitori, possono essere acquistati e fatti fruttare. Rientra in questa categoria il saldo e stralcio una delle strategie più lungimiranti perché con lo sblocco dei licenziamenti, in molti avranno problemi nel continuare a mantenere i propri impegni finanziari, come il mutuo sulla casa; di conseguenza, molti immobili potranno essere acquistati prima che vengano messi all'asta forzata, con un notevole vantaggio, sia per l'investitore, che per l'istituto di credito che potrà recuperare liquidità in breve tempo, sia per il debitore che vedrà risolta la sua situazione debitoria". "Questo tipo di investimento può essere interessante, a patto che ci siano alla base competenza e formazione adeguati", conclude Rosati.



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Immobili: l'investitore Rosati, 'opportunità post Covid con riconversione uffici in abitazioni'

Today è in caricamento