Domenica, 28 Febbraio 2021

Innovazione: Planet Smart City investe in servizi digitali acquisendo startup Djungle


Roma, 5 gen. (Labitalia) - Planet Smart City, società di proptech leader globale nella progettazione e costruzione di quartieri e abitazioni smart a prezzi accessibili, ha completato l'acquisizione del 100% di Djungle, startup innovativa specializzata nella progettazione di soluzioni digitali per le attività di customer engagement e customer loyalty della distribuzione retail, pagando il controvalore per cassa e attraverso azioni proprie.


Djungle è stata fondata nel 2017, a Torino, da Alessandro Nasi e Giulietta Testa con la missione d'innovare le attività di customer engagement e customer loyalty della distribuzione retail attraverso gamification e big data analytics. L'offerta, basata su una tecnologia proprietaria e sulla creatività delle soluzioni, è finalizzata a migliorare l'esperienza digitale dei clienti e la qualità delle loro interazioni con i distributori. Grazie all'innovatività dell'offerta, Djungle è stata scelta da catene distributive internazionali del calibro di Flying Tiger ed è cresciuta rapidamente.


L'investimento per l'acquisizione di Djungle riflette la missione e la strategia di sviluppo di Planet Smart City: contribuire all'innovazione sociale attraverso progetti immobiliari intelligenti fortemente caratterizzati dall'impiego di tecnologie digitali che facilitino l'interazione tra i residenti e la creazione di comunità. La gamification (applicazione dei princìpi del gaming ad ambiti diversi dalle attività ludiche) esercita un ruolo centrale: attiva la partecipazione alla vita comunitaria, premia le persone più attive e sensibili, alimenta i comportamenti sociali e ambientali virtuosi (per esempio, nell'impiego delle risorse energetiche, nello smaltimento dei rifiuti o nell'uso delle eccedenze alimentari), migliora in misura rilevante engagement e fidelizzazione sulle piattaforme digitali.


La tecnologia e il know-how di Djungle permetteranno, tra l'altro, di sviluppare le funzionalità della Planet App - la piattaforma per l'avvio e la gestione di comunità intelligenti - supportando il raggiungimento degli obiettivi previsti dal business plan del gruppo.


Alan Marcus, Chief Digital Strategy Officer di Planet Smart City, ha dichiarato: "Djungle permette di costruire un canale digitale diretto, personalizzato, che cambia il modo di relazionarsi con la comunità nella quale si vive. L'unione tra Planet Smart City e Djungle crea le condizioni per un'entusiasmante gamma di nuove possibilità. La flessibilità della tecnologia proprietaria di Djungle permetterà di aumentare il coinvolgimento delle persone nella vita comunitaria e darà impulso allo sviluppo della Planet App accrescendo il valore dei nostri progetti. Il team di Djungle proseguirà la ricerca e lo sviluppo di nuove opportunità per le comunità di Planet Smart City e per le comunità afferenti a progetti immobiliari di sviluppatori terzi".


Gianni Savio, Chief Executive Officer di Planet Smart City, ha affermato: "I modelli di business di Planet Smart City e Djungle si fondano sul coinvolgimento dei pubblici ai quali si rivolgono: interazione e partecipazione sono una condizione essenziale per la rispettiva offerta. È questo punto di contatto che ha innescato la collaborazione. Grazie all'acquisizione integriamo strategicamente due aree di competenza e professionalità creando un gruppo di lavoro interdisciplinare forte, capace di diventare sistema, che ci permetterà di generare idee e dare impulso alla necessaria digitalizzazione dei servizi per il real estate. E' importante che questo stia accadendo tra due imprese nate a Torino, da imprenditori torinesi: prova che la Città sta iniziando a trovare una nuova dimensione, ha l'ambizione di esportare nuove idee nel mondo ed è anche pronta ad accogliere progetti che ne alimentino la crescita economica".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovazione: Planet Smart City investe in servizi digitali acquisendo startup Djungle

Today è in caricamento