Venerdì, 26 Febbraio 2021

Roma travel show, confermata la seconda edizione

possibile richiedere finanziamenti per la partecipazione a fiere e workshop internazionali


Roma, 21 ott. (Labitalia) - E' ora di ripartire e non solo per nuove mete: calendarizzata a Palazzo dei Congressi dell'Eur la seconda edizione di Rts Roma travel show, in programma dal 19 al 21 febbraio 2021, un appuntamento internazionale nella capitale che si impegna a promuovere una rinascita della filiera turistica efficiente e sicura. Per il secondo anno, il Salone internazionale del turismo si pone quale punto di incontro e unione del turismo organizzato, coinvolgendo tutti gli attori, dalle associazioni di categoria e ai tour operator. La manifestazione, dedicata all'utente finale nata con l'obiettivo di promuovere il prodotto turistico nel suo insieme, ha registrato al suo debutto a inizio 2020 grande interesse da parte di pubblico e operatori, con la presenza di oltre 15 mila visitatori e 120 espositori, tra cui molte agenzie in rappresentanza di tanti tour operator, per un totale di circa 400 presenze effettive e migliaia di operazioni commerciali B2C e B2B.


Particolare attenzione in questa seconda edizione verrà riservata al belpaese con lo Speciale Italia, un Paese da esplorare in tutta la sua bellezza e tutta la sua lunghezza, tra 282 siti archeologici, 7.914 km di costa, 1.200 vette alpine, 536 monumenti, 4.158 musei per un totale di 4.976 luoghi da vistare, vivere e gustare. Con l'emergenza sanitaria, il 2020 è stata l'occasione per iniziare a (ri)scoprire una nazione al centro dei desideri e dell'immaginario dei turisti di tutto il mondo, non solo per l'immenso patrimonio artistico-culturale custodito negli scrigni delle città d'arte, ma anche tutti quei luoghi e quelle modalità del vivere che costituiscono l'Italian lifestyle. C'è ancora tanto da conoscere e provare, portando in valigia con sé tutti i sensi: Roma travel show contribuisce a questa riscoperta promuovendo iniziative ecosostenibili, percorsi enogastronomici, turismo lento, sostenendo e incentivando la partecipazione degli operatori di questi speciali settori. Un'identità tricolore che getta però il cuore anche oltre i confini. Obiettivo del Salone internazionale del turismo è infatti anche quello di presentare nella capitale la vetrina più ricca e interessante dei tanti viaggi proposti, scegliendo tra i tanti 'turismi' in cui si è specializzato il comparto, in ogni parte del mondo: oltre agli itinerari ecosostenibili e enogastronomici, largo allora anche al turismo spirituale, sportivo, musicale, cinematografico, artistico, senza tralasciare i nuovi trend quali quelli dedicati al benessere e ai viaggi wow costruiti su misura da travel specialist.


Percorrendo le vie del mondo informati e accompagnati da quel senso di fiducia che portano con sé tutti coloro che hanno consapevolezza di essere sempre in buoni mani. A Roma travel show protagonisti della manifestazione sono infatti gli operatori qualificati che forniscono al viaggiatore risposte professionali alla richiesta di garanzia, affidabilità, sicurezza e assistenza, caratteristiche che con la globalizzazione e le nuove tecnologie sono messe in pericolo. Nell'annunciare la conferma della seconda edizione, gli organizzatori evidenziano che a seguito dei recenti provvedimenti per l'emergenza Covid-19, è possibile richiedere finanziamenti per la partecipazione a fiere e workshop internazionali: in particolare si possono richiedere fino a 150mila euro e la copertura delle spese può arrivare al 100% di quanto preventivato e documentato. E' possibile richiedere anche contributi immediati a fondo perduto fino al 40%, mentre il finanziamento è a tasso agevolato per 4 anni. La richiesta va inoltrata online.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma travel show, confermata la seconda edizione

Today è in caricamento