rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Lavoro

Syngenta, Massimo Scaglia capo della filiale italiana


Roma, 2 mar. (Adnkronos/Labitalia) - Massimo Scaglia ha assunto il ruolo di capo della filiale italiana di Syngenta, leader globale e nazionale nel settore dell’agribusiness. Nominato nuovo crop protection business unit head Italy della ocietà, Scaglia guiderà lo sviluppo del business in Italia in un’ottica di crescita e continuità rispetto ai risultati portati avanti negli ultimi anni a servizio dell’agricoltura italiana. “Sono molto orgoglioso e felice - ha commentato Massimo Scaglia - di aver assunto la guida di Syngenta Italia. Ho già iniziato a lavorare con l’eccellente team che abbiamo qui nel nostro Paese per contribuire a consolidare la nostra crescita in questo mercato e investire in innovazione e nuove tecnologie per portare valore alla filiera in Italia”.


“La realtà italiana - ha spiegato - ha da sempre, infatti, una rilevanza strategica per Syngenta a livello globale. In linea con le sfide che il settore dell’agribusiness si trova ad affrontare, continueremo a investire in agricoltura rigenerativa, sostenibilità, innovazione digitale e valorizzazione del territorio, elemento quest’ultimo che, soprattutto in Italia, costituisce una dimensione fondamentale per il nostro business”.


Massimo Scaglia è entrato a far parte di Syngenta nel 2013 e, dopo una lunga esperienza nel settore, è stato nominato responsabile della funzione Syngenta global third-party business nel 2019, garantendo una crescita costante attraverso un elevato numero di accordi a lungo termine siglati con partner terzi. Scaglia subentra così a Riccardo Vanelli, il quale assume il nuovo ruolo di biologicals head Eame per Syngenta AG. Dal 2018 alla guida dell’azienda in Italia, grazie alla sua visione e alla sua leadership, Vanelli ha gestito un business di successo, raggiungendo traguardi importanti. In questo ruolo si occuperà di dare slancio alla nuova unità di business biologicals (biocontrollo, biostimolanti e biofertilizzanti) per la Regione Europa, Africa e Medio Oriente (Eame), confermando l’ambizione dell’azienda di diventare, in questo settore, l’attore più rilevante nel mercato globale. Syngenta, infatti, è impegnata da tempo nel fornire agli agricoltori opzioni sempre più complementari sul versante dei 2 prodotti e delle tecnologie, affinché questi possano garantire un sistema alimentare resiliente nel rispetto continuo delle risorse naturali, in linea con gli obiettivi dell’agricoltura rigenerativa.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Syngenta, Massimo Scaglia capo della filiale italiana

Today è in caricamento