Martedì, 19 Ottobre 2021
Lavoro

The big hack - hacknight@museum, largo a startupper e designer

Tra le challenge su cui dovranno misurarsi gli sviluppatori c'è anche quella del Museo e Real Bosco di Capodimonte con Tecno


Napoli, 4 ott. (Labitalia) - Sabato 5 e domenica 6 ottobre torna a Napoli 'The big hack - hacknight@museum', promosso dalla Regione Campania e realizzato da Maker Faire Rome - the european edition 4.0', con Sviluppo Campania e in collaborazione con l'università degli studi di Napoli Federico II. Dopo le due edizioni nel Museo e real bosco di Capodimonte, la manifestazione si sposta nel complesso museale dei Santi Marcellino e Festo, a pochi passi da piazzetta Nilo nel centro storico di Napoli, patrimonio dell'Università degli studi di Napoli Federico II. Questa è la quarta edizione della maratona di programmazione rivolta a sviluppatori, maker, ingegneri, designer, startupper, studenti ed esperti di comunicazione per trovare soluzioni e progetti concreti in ambiti strategici e diversificati.


Appuntamento annuale che coincide con l'apertura dell'anno accademico della Apple developer academy e che si inserisce in una strategia di promozione e diffusione delle competenze digitali, in particolare presso i giovani per avvicinarli allo studio delle discipline scientifiche.


Tra le challenge su cui dovranno misurarsi gli sviluppatori c'è anche quella del Museo e real bosco di Capodimonte con Tecno dal titolo Trip experience: make your tour. L'obiettivo della challenge sarà quello di creare un app che dia ai visitatori la possibilità di trasmettere la propria esperienza al Museo e real bosco di Capodimonte, memorizzandola grazie alla geolocalizzazione.


Ciascun visitatore diventerà divulgatore del suo 'percorso-esperienza' nelle sale del museo, aumentando così la visibilità di Capodimonte e la sua valutazione sui social. Il processo si sviluppa con la tecnologia Iot che consente di realizzare e avere una traccia consultabile nel tempo, utile sia per i successivi visitatori che per il personale del museo che potrà così monitorare il livello di gradimento del pubblico. Inoltre, l'app dovrà fornire all'utente le informazioni di base sulle opere d'arte e l'allestimento delle sale in correlazione agli archivi digitali del museo. L'app potrà prevedere persino una top ten del percorso di visita maggiormente scelto, delle opere d'arte e delle sale preferite, aggiornata periodicamente, così da suggerire di volta in volta un'esperienza inedita.


"Per Tecno - dichiara il fondatore Giovanni Lombardi - il digitale può rappresentare uno dei driver fondamentali per il futuro del Sud Italia per come sta cambiando e innovando aziende e mercati: digitalizzare vuol dire innovare, ed è un processo trasversale ad ogni settore, anche ai beni culturali, e da qui l'idea di sostenere tutti i progetti del genere, presso il Museo e real bosco di Capodimonte, che può dar vita a nuove e ulteriori ambizioni per Capodimonte e valorizzazione con il digitale i beni culturali, quali ricchezze del nostro territorio. La contaminazione dei ambiti, umanistico/classico con il digitale/tecnologico permette di valorizzare entrambi i settori".


Le altre challenge sono proposte da: Regione Campania, centro ricerche di Fca, Acea, Almaviva, consorzio Clara-Cisco, Electrolux, Eni, Healthware, Merck, Soresa-azienda ospedaliera dei Colli e Trenitalia-Ferrovie dello Stato. Ciascun promotore metterà in palio un premio da assegnare al team vincitore della propria sfida: quest'anno il montepremi complessivo ammonta a più di 30mila euro tra buoni di acquisto, servizi business oriented e viaggi per importanti eventi tecnologici internazionali. Per la challenge Tecno-Capodimonte ci sono in palio 2500 euro in buoni amazon.


Tutte le challenge saranno anche diffuse attraverso la piattaforma di open innovation della Regione Campania, un vero e proprio marketplace dell'innovazione, l'unica in Italia a consentire anche agli enti pubblici di esprimere una propria domanda di nuove tecnologie e soluzioni coinvolgendo soggetti quali imprese, startup, università e centri di ricerca".


I lavori inizieranno alle 9,30 del 5 ottobre con la registrazione dei partecipanti e la presentazione delle XX Challenge lanciate da ciascun promotore. Alle ore 12 si darà il via alla maratona che terminerà alle ore 15 di domenica 6 ottobre. Durante tutta la maratona i partecipanti saranno seguiti da un gruppo di mentor che avrà il compito di supportare i team dal punto di vista tecnico e di assisterli nello sviluppo dei progetti. Ogni promotore sceglierà poi il team che ritiene abbia più soddisfatto i requisiti della propria challenge.


HackNight@Museum è la tappa esclusiva di avvicinamento alla settima edizione di Maker Faire Rome -the european edition che si svolgerà dal 18 al 20 ottobre presso la Fiera di Roma.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

The big hack - hacknight@museum, largo a startupper e designer

Today è in caricamento