Martedì, 23 Luglio 2024
Lavoro

Turismo: nasce Weroadx, marketplace di Weroad per progettare e vendere itinerario


Roma, 15 mar. (Adnkronos/Labitalia) - Un’innovazione che porta nel mondo dei viaggi di gruppo e dell’adventure travel il concetto di marketplace. A fianco degli itinerari realizzati da WeRoad e dal suo team di travel designer, nella piattaforma di WeRoad sono comparsi i WeRoadX: viaggi creati e guidati da esperti viaggiatori che, con un itinerario nel cassetto, possono dare vita a proposte a data unica e in destinazioni straordinarie e lontane dal turismo di massa. Elemento chiave del progetto è quello di abilitare la community di coordinatori WeRoad (oltre 800 in Italia e 1.200 in Europa) nel diventare 'creatori' del proprio viaggio dei sogni. WeRoad mette la piattaforma tecnologica, l’assicurazione e la garanzia di tour operator, i coordinatori la passione e cura del viaggio in tutti i suoi aspetti. Dalla stesura dell’itinerario, ad ogni singolo dettaglio: accommodation, esperienze in loco, intensità e mood di viaggio, guide locali e prezzo di vendita. Sì, perché è proprio l’autore del viaggio a decidere prezzo, disponibilità e data di partenza.


“Questo ci permette di dare ai coordinatori massima libertà nel realizzare i viaggi dei loro sogni e di viverli insieme a 10-15 compagni di avventura - spiega Paolo De Nadai, founder di WeRoad e sponsor in prima persona del progetto - ma anche di consentire a quei coordinatori che vogliono fare del viaggio un lavoro di decidere quanto spesso viaggiare e quanto guadagnarci”.


Nascono così destinazioni all’insegna dell’amore per la scoperta e l’avventura da vivere insieme ad altri viaggiatori, viaggi che i coordinatori hanno sempre voluto fare ma non ne hanno avuto la possibilità prima. Esperienza uniche negli angoli più remoti del mondo e lontani dalle esperienze più tradizionali. È così che sulla piattaforma si possono trovare viaggi come K2 Expedition, Uzbekistan la Via della Seta, Ruanda e Uganda Safari a tu per tu con i Gorilla, Kilimanjaro Expedition avventura tra la Machame Route e il Ngorongoro, Kenya i colori dell'Africa dal safari al mare, Nuova Zelanda 360 gradi, avventura nella Terra di Mezzo, solo per citare alcuni tra gli oltre 90 nuovi itinerari disponibili sul sito.


Il progetto WeRoadX nasce dall’esigenza di dare sempre più spazio alla community di Coordinatori di viaggio WeRoad e al loro desiderio di viaggiare. “Chi meglio di un appassionato viaggiatore, con una lista di destinazioni da sogno nel cassetto, può progettare un viaggio?”, spiega ancora Paolo De Nadai, che è appena rientrato dal WeRoadX da lui stesso progettato e guidato Svalbard Expedition.


E il ruolo di WeRoad? “WeRoad - chiarisce - si occupa di garantire la qualità del prodotto, tramite la selezione dei coordinatori che potranno accedere al progetto (devono avere alle spalle almeno tre viaggi WeRoad con una valutazione alta da parte dei partecipanti) e l’approvazione dell’itinerario secondo i nostri standard qualitativi. In pratica, è esattamente quanto avviene con i TedX che sono dati in licenza ad organizzatori locali i quali devono garantire gli standard qualitativi richiesti dall’organizzazione”.


“Con WeRoadX - prosegue De Nadai - “WeRoad entra in una nuova fase all’insegna non solo dalla scalabilità, ma anche del rafforzamento della community dove l’attenzione per i nostri Coordinatori e i loro desideri di viaggio sono ancora più centrali”.


Il progetto, partito in beta a fine 2022, ha riscosso immediatamente successo su ambo i lati del marketplace: da una parte, la risposta dei coordinatori di viaggio è stata massiva con l’adesione di centinaia di coordinatori già impegnati nel progettare il proprio itinerario; dall’altra, una risposta da parte dei WeRoader che sono sempre più affamati di esperienze uniche.


“WeRoadX è stato messo sul mercato come test nel secondo semestre del 2022 per valutare la risposta della nostra community e abbiamo raggiunto già ottimi risultati. Ad oggi siamo oltre 100 coordinatori che stanno sviluppando il proprio itinerario e le prenotazioni dei tour WeRoadX ricoprono già il 20% del nostro business”, spiega Andrea D’Amico, Ceo di WeRoad.


Un’innovazione sul prodotto viaggio che non si ferma però solo a WeRoadX: “Nei prossimi mesi i nostri sforzi sul prodotto viaggio si concentreranno, oltre che sul marketplace, anche su WeRoad Collection, i viaggi esclusivi affordable luxury per viaggiatori che vogliono abbinare all’approccio adventure una serie di servizi esclusivi e a maggior comfort. Vogliamo in questo modo sia rispondere alle esigenze dei nostri WeRoader, in particolare nella fascia 35-49 anni, sia andare ad intercettare un target ancora non raggiunto”, conclude D’Amico.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: nasce Weroadx, marketplace di Weroad per progettare e vendere itinerario
Today è in caricamento