Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Lavoro

Turismo: quello sportivo e termale protagonista all'Elba, al via Bts 2019


Roma, 3 ott. (Labitalia) - Con il Forum 'Gli eventi sportivi ed il ruolo delle Sport Commission' si apre questo pomeriggio la Borsa internazionale del turismo sportivo & benessere termale, considerata la più importante borsa europea riservata al turismo sportivo, attivo e del benessere, quest'anno ospitata con una rinnovata formula organizzativa a Portoferraio, sull'Isola d'Elba. Vi partecipano 80 selezionati buyer nazionali e internazionali. Il segmento mondiale del cosiddetto turismo-avventura vale oggi poco meno di 300 miliardi di euro e vede l'Europa tra le destinazioni più richieste, con un valore economico in crescita nell'ultimo anno del 27%. In questo scenario, la Toscana può giocare un ruolo chiave in quanto le attività maggiormente richieste e in costante crescita sono l'Hiking seguito da Cycling ed Ecoturismo, messi in combinazione con attività culturali ed enogastronomiche. Ingredienti - al centro del progetto Tuscany Adventure Times - che da sempre compongono il cuore dell'offerta turistica della Toscana, universalmente apprezzata nel mondo.


In Italia, il segmento del turismo legato alla cosiddetta vacanza attiva è oggi in grado di garantire alle destinazioni turistiche significativi flussi internazionali. Inoltre, al crescente numero di turisti interessati ad abbinare il periodo di vacanza alla pratica di attività fisica vi è l'ulteriore fenomeno legato allo sport agonistico e alle grandi competizioni (professionistiche e amatoriali) a sua volta capace di garantire di importanti ritorni sempre in termini di presenze turistiche. Si tratta di numeri significativi: i turisti outdoor 2017 sono stati 12,839 milioni (circa 44% italiani e 54% stranieri) con 39,322 milioni di presenze (circa 41% italiani e 59% stranieri) e un fatturato complessivo di 4,032 miliardi di euro, di cui 2,588 relativi al settore ricettivo e 1,443 per i servizi e attività varie. Valori riferiti per il 34% agli ospiti italiani e per il 66% agli ospiti stranieri (dati Osservatorio italiano del turismo outdoor).


E la Toscana è da sempre patria dello sport e di grandi sportivi in molte discipline. Per una sua naturale attitudine ambientale e strutturale ha ospitato negli anni grandi e piccoli eventi sportivi ed è una delle regioni italiane con il più alto tasso di arrivi e presenze per attività outdoor e sportive. La Regione Toscana attraverso Toscana Promozione Turistica ha investito molto, negli ultimi due anni, nel prodotto turismo sportivo/outdoor che coniuga territorio, adrenalina e sostenibilità ma, soprattutto, punta a garantire una crescita economica a quelle aree a maggior potenziale per il turismo sportivo, a volte decentrate rispetto ai grandi flussi. Tutto questo rispettandone gli equilibri sociali e ambientali. Di qui la nascita dello specifico progetto Tuscany Adventure Times, che punta a valorizzare la variegata offerta di vacanza che spazia dal mare alla montagna, dalla campagna alle città.


Sino a domenica 7 ottobre sono previsti quattro giorni di confronti, educational alla scoperta del territorio e ovviamente di workshop professionali. Il convegno di apertura è ospitato al Centro congressuale De Lager di Portoferraio e vede la presenza, tra gli altri, di Francesco Palumbo (direttore Toscana Promozione), Eugenio Giani (presidente Consiglio regionale Toscana), Alessandra Sensini (vicepresidente Coni), Giampiero Sammuri (presidente Parco nazionale Arcipelago Toscana), Daniele Barbetti (presidente Federalberghi Toscana) e Riccardo Breda (presidente Camera di commercio Maremma Tirreno). Ad aprire i lavori Angelo Zini (sindaco di Portoferraio), Massimo De Ferrari (presidente Associazione Albergatori Isola d'Elba) ed Ermanno Bonomi, (sociologo, coordinatore Bts).


Il calendario di Bts 2019 prevede, poi, per venerdì 4 ottobre il workshop B2B professionale presso l'Hotel Hermitage a La Biodola di Portoferraio e, nel pomeriggio, i seminari formativi su vari temi legati al mondo dell'ospitalità e dell'offerta turistica. Sabato 5 ottobre e domenica 6 ottobre sono previsti gli Educational tour sull'Isola d'Elba e sulla costa toscana, riservati a buyer e media. Occasione di scoperta dell'Isola, della sua storia, delle sue opportunità di vacanza e di pratica delle varie attività outdoor acquatiche e terrestri.


Sull'Isola, già amata e conosciuta dai romani, infatti, le opportunità sono praticamente infinite: dal diving alla vela, dalla canoa a tutti gli sport nautici, dalla mountain bike alla bike, al trekking, e con la possibilità di effettuare escursioni via mare anche nelle altre isole Toscane. E di scoprire la storia di questa terra nata in ere geologiche completamente differenti e quindi ricca di spunti anche scientifici. Proprio in linea con l'offerta di vacanza che in Toscana ha come punto di riferimento il progetto Tuscany Adventure Times voluto da Toscana promozione turistica e dall'assessorato regionale al Turismo.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo: quello sportivo e termale protagonista all'Elba, al via Bts 2019

Today è in caricamento