rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Lavoro

Vino: Les Grands Chais de France conquista altre fette di mercato italiano

Presentate a Milano le nuove acquisizioni in Cile e Sud Africa


Milano, 6 mar. (Adnkronos/Labitalia) - Dopo Verona e Bologna, Famille Helfrich, a capo del gruppo Les Grands Chais de France, sceglie ancora una città italiana per la presentazione dei suoi vini. Il gruppo fondato e guidato da Joseph Helfrich - che vende nel mondo 1 bottiglia su 4 di vino francese - continua a guadagnare nuove fette di mercato italiano, in Horeca e Gdo. Nel 2022 il giro d’affari in Italia ha, infatti, toccato i 6 milioni e 800 mila euro, contro i 5.600.000 euro del 2021. Raddoppiate, dunque, le cifre rispetto al 2019 (3.318.826 euro) e al 2020 (3.528.220 euro). Crescono anche i volumi: dalle poco più di 832.000 bottiglie nel 2019 e 2020 si è passati a 1.132.824 nel 2021 e a 1 milione e 300mila bottiglie nel 2022.


Numeri frutto di una capillare presenza in ristorazione, hôtellerie ed enoteche ma anche nelle principali piattaforme di vendita online, e nella grande distribuzione di alto posizionamento. Lo sviluppo del mercato nazionale è stato affidato cinque anni fa alla country manager emiliana Romina Romano e i risultati non si sono fatti attendere.


Non è un caso, dunque, che Les Grands Chais de France - oltre 1 miliardo di euro di fatturato l’anno per 700 milioni di bottiglie vendute nel mondo - abbia scelto l’Italia per presentare il suo portfolio. Milano ha infatti ospitato, oggi, una degustazione di circa 150 etichette. Officine del Volo, location nel cuore del capoluogo lombardo, ha accolto acquirenti, importatori, rivenditori, critici ed altri esperti del mondo del vino. Nei calici una selezione di alcune delle più importanti aree vinicole della Francia: dalla Valle della Loira a Bordeaux, e dal Languedoc- Roussillon, Provenza e Valle del Rodano, fino in Borgogna nonché Jura e Alsazia. In degustazione anche le etichette delle nuove proprietà acquisite in Cile e Sud Africa.


La realtà fondata da Joseph Helfrich, e oggi guidata da lui e dai suoi figli, ha infatti allargato i confini delle sue proprietà con nuove acquisizioni al di fuori dell’Europa. In Cile, Les Grands Chais de France che nel marzo del 2021 ha finalizzato l’acquisto della tenuta Las Niñas, 80 ettari nel cuore della pregiata denominazione Apalta, ha aggiunto altri 150 ettari nella denominazione Leyda, altra area vocata del Paese sudamericano. In un totale di 230 ettari Les Grands Chais de France produce in Cile circa 700 mila bottiglie per un fatturato passato da 400 mila euro a 2 milioni di euro in un anno.


Lo scorso autunno il gruppo guidato da Joseph Helfrich ha firmato l’acquisizione della tenuta di Neethlingshof con una lunga e ricca tradizione di vinificazione a Stellenbosch, la seconda area vinicola più antica e prestigiosa del Sud Africa. La tenuta sorge in un’area particolarmente vocata con condizioni naturali, suoli, pendii, altitudini e clima ideali per produrre grandi vini. Tutte le uve da cui nascono i vini firmati Neethlingshof vengono coltivate nella tenuta e tutto il vino viene prodotto, maturato e imbottigliato nelle sue cantine, seguendo le rigide linee guida Vegan durante l'intero processo di coltivazione e vinificazione.


La tenuta Neethlingshof si trova appena fuori dalla città di Stellenbosch, nel cuore di Cape Winelands. Fondata più di 300 anni fa, la tenuta di Neethlingshof vanta alcuni degli edifici tradizionali olandesi meglio restaurati e conservati. La tenuta si snoda su 100 ettari vitati a cui il gruppo francese aggiungerà altri 50 ettari nei prossimi due anni, con una continua attenzione al mantenimento e alla valorizzazione della bellezza naturale del paesaggio. La produzione si aggira intorno alle 600 mila bottiglie con obiettivo di toccare i 2 milioni di bottiglie entro la fine del 2023 con un fatturato pari a 15 milioni di dollari.



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vino: Les Grands Chais de France conquista altre fette di mercato italiano

Today è in caricamento