Martedì, 16 Luglio 2024
Lavoro

Vorwerk, continuano numeri in crescita per settore vendite a domicilio


Roma, 25 mag. (Adnkronos/Labitalia) - Il mondo del lavoro dopo due anni di pandemia non è più lo stesso. Ad essere cambiati radicalmente sono sia le modalità – oggi sempre più ‘ibride’ – sia l’approccio individuale. Cresce infatti il numero di persone, soprattutto tra le nuove generazioni, che hanno iniziato a mettere in discussione alcuni aspetti della vita lavorativa: chi alla ricerca di una maggiore valorizzazione professionale e chi di un miglior equilibrio tra vita privata e lavoro.


E così mentre aumentano i 'quite quitters', ovvero i lavoratori che affermano di limitarsi a fare lo stretto necessario, e il trend delle cosiddette 'great resignations' tocca anche il nostro Paese, con oltre 1,6 milioni dimissioni volontarie registrate nei primi nove mesi del 2022 (in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2021 ), per contro il settore delle vendite dirette continua a far registrare numeri in crescita.


A confermare l’analisi dell’Osservatorio Vorwerk per l’Italia sono innanzitutto gli ultimi dati di Univendita, l’Associazione aderente a Confcommercio che riunisce le maggiori aziende di vendita diretta a domicilio presenti in Italia, da cui emerge che il settore lo scorso anno ha confermato una continua crescita sia nel fatturato che nel numero di addetti: “Nel 2022 -ha confermato Ciro Sinatra, presidente Univendita – il comparto ha fatto registrare una crescita del 3,4% delle vendite raggiungendo 1 miliardo e 548 milioni di euro. Aumenta in maniera proporzionale anche il numero di addetti che ha toccato quota 149.362, in crescita del 3,6% rispetto al 2021”.


A confermare i dati di settore sono anche i numeri registrati nel 2022 da Vorwerk, leader in Italia nel settore delle vendite a domicilio con i suoi brand iconici Bimby® e Folletto. Con il suo modello di vendita diretta focalizzato sulla crescita e la motivazione delle persone, l’azienda ha chiuso il 2022 superando la quota record di oltre 20.000 addetti – 20.800 per la precisione – di cui 4.300 tra promotori e agenti Folletto e 16.500 tra Team Leader e incaricati alla vendita Bimby®.


“Siamo estremamente soddisfatti dei numeri fatti registrare nel 2022 perché nel nostro settore il numero dei venditori è direttamente proporzionale a quello dei risultati economici", ha commentato Jorge Lasheras, direttore generale di Vorwerk Italia. "Sempre più persone scelgono di lavorare per Vorwerk perché offriamo un’ambiente meritocratico che basa la sua forza su tre aspetti oggi molto ricercati: la flessibilità di poter organizzare autonomamente la propria giornata, un sistema di crescita basato su una formazione continua e, di conseguenza, la possibilità di ottenere guadagni basati esclusivamente sull’impegno e sul merito”, ha spiegato ancora.


Secondo le ultime ricerche le motivazioni fondanti che spingono a cercare un posto di lavoro “migliore” non dipendono solo dal salario e dalla possibilità di fare carriera ma rientrano in una ricerca del benessere a 360 gradi: l’obiettivo è trovare un ambiente che, nel garantire il giusto grado di indipendenza e un buon rapporto vita-lavoro, consenta di esprimersi al meglio e di valorizzare le proprie competenze. Tutti aspetti confermati dagli addetti alle vendite Vorwerk che, tra gli aspetti più gratificanti del proprio lavoro indicano l’autonomia organizzativa (24,9%), i guadagni (20,3%) e lo sviluppo personale (17,5%). Senza dimenticare, infine, la percentuale di chi – forse stanco di lavori alienanti e giornate passate davanti a uno schermo – trova appagante anche la possibilità di conoscere nuove persone (13,2%).


“Non esiste un vero e proprio profilo del venditore tipo perché, grazie alla formazione – e all’impegno – Vorwerk è il posto dove ognuno può trovare la sua dimensione", ha continuato Lasheras. "La nostra forza vendita è molto eterogenea con una predominanza di uomini tra gli agenti Folletto e di donne tra gli addetti alle vendite di Bimby® e, sebbene la maggioranza sia composta da over 35, lo scorso anno abbiamo riscontrato una crescita nel reclutamento soprattutto tra le fasce più giovani, tra i 18 e i 34 anni, che oggi rappresentano il 22,5% in Bimby® e il 33% in Folletto. Per quanto riguarda il titolo di studio, invece, circa il 70% dei venditori Vorwerk ha conseguito un diploma di scuola superiore mentre è in crescita il numero di laureati che, in Bimby®, oggi è di oltre 1600 persone, il 10% del totale”, ha spiegato.


A svolgere un ruolo sempre più importante nel rendere attrattivo il settore delle vendite dirette e, allo stesso tempo, nel trattenere i nuovi talenti è la formazione continua: un aspetto in grado di rendere più dinamico il percorso di crescita e, allo stesso tempo, più appagante sia per le conoscenze acquisite che per le responsabilità e i guadagni. Chi sceglie una carriera in Vorwerk può contare su un percorso didattico senza eguali: solo lo scorso anno sono state circa 600.000 le ore di formazione destinate alla forza vendita Folletto.


Il primo step per i neoentrati in azienda è il Folletto Sales Master, il primo Master di vendita esperienziale in Italia, della durata di 5 mesi, erogato dai capi distretto che, solo lo scorso anno, ha offerto una formazione teorica e pratica a oltre 2.000 venditori junior. Una volta affinata l’esperienza sul campo gli aspiranti venditori possono contare anche sulla unicità della Folletto Academy che, tra i pochi corsi accreditati dalla Regione Lombardia, dal 1986 permette di conseguire l‘abilitazione alla professione di Agente di Commercio. Lo scorso sono stati 102 i venditori junior che hanno superato l’esame compiendo il primo passo per diventare prima professionisti della vendita, poi coach e sales team leader e infine manager capaci di guidare una struttura commerciale complessa.


Diverse sono le provenienze dei nuovi venditori Folletto: nel 23% dei casi sono disoccupati o al primo lavoro; in gran parte uomini e giovani, per loro iniziare un percorso nelle vendite è una vera e propria opportunità. Mentre il 38% ha vissuto un licenziamento o una percorso lavorativo di precariato e contratti a termine, e vede nella vendita diretta un’opportunità o un tentativo di riscatto. Tra questi troviamo generalmente persone provenienti dal Sud Italia, tra cui molte donne soprattutto under 40. Ma anche tra i venditori Folletto non mancano coloro che hanno deciso di lasciare la precedente occupazione – l’11% un lavoro autonomo e il 28% anche un lavoro a tempo indeterminato – per diventare venditore porta a porta. Si tratta di una scelta che interessa il 39% del totale, persone che risiedono principalmente al Nord. Da segnalare, infine, che un terzo degli intervistati ha citato il Covid tra le cause del cambiamento lavorativo.


Numerose, inoltre, le opportunità a disposizione degli addetti alle vendite di Bimby® che hanno a disposizione una formazione completa per ogni step della carriera: a partire dai programmi destinati ai neo entrati a cui, solo lo scorso anno, hanno partecipato 4.500 persone. A questi si aggiungono oltre 700 corsi destinati agli incaricati di diverso livello e ai team leader che hanno visto 6.800 presenze nel 2022. Senza dimenticare, infine, un portale online a cui è possibile accedere in maniera autonoma con centinaia di programmi, seminari e training sempre a disposizione.


“La formazione è senza dubbio il nostro fiore all’occhiello e, nel 2022, si è arricchita ancora grazie al lancio di VorYOU Training, la piattaforma di e-learning destinata a tutta la forza vendita", ha infine aggiunto Jorge Lasheras. "Chiudiamo il 2022 con più di 7100 persone tra newcomer, incaricati e Team Leader che si sono attivati col proprio account e hanno partecipato ai corsi on line o hanno consultato la vasta biblioteca di contenuti materiali guide e webinar per la Formazione continua e per il supporto alla formazione”, ha continuato.


Una scuola – quella di Vorwerk – tra le poche in Italia in grado di fornire una preparazione teorica e pratica completa alla vendita diretta, una qualità che, secondo un recente report di LinkedIn è diventata tra quelle necessarie per tutte le professioni legate alle vendite: dal 2015 oggi, infatti, la vendita diretta è entrata nelle prime 5 top skill richieste a chi cerca una posizione lavorativa di vendita, dai venditori esperti, ai sales manager e ai sales specialist.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vorwerk, continuano numeri in crescita per settore vendite a domicilio
Today è in caricamento