Lunedì, 27 Settembre 2021
Lavoro

Welfare: consulenti del lavoro in prima linea per benessere aziendale


Roma, 16 apr. (Labitalia) - Lavoratori più felici, imprese più competitive, economia in crescita. Il welfare aziendale ha grandi potenzialità di sviluppo, ricoprendo un ruolo di primo piano accanto al welfare pubblico, e i 26 mila consulenti del lavoro iscritti all'Ordine, che assistono un milione e mezzo di imprese, possono svolgere una funzione importante nella promozione e attivazione di piani di welfare per favorire il benessere aziendale. Infatti, creare un ambiente di lavoro sostenibile e produttivo, conciliando i tempi lavorativi con le esigenze di vita del personale, significa valorizzare il senso di appartenenza individuale all'organizzazione aziendale e migliorare la qualità dell'attività lavorativa.


Con risvolti positivi, quindi, anche sull'impresa, che potrebbe contare da un lato su benefici fiscali e su un risparmio sul costo del lavoro e, dall'altro lato, sull'incremento della produttività e della competitività aziendale. Per far conoscere le opportunità del welfare aziendale e gli aspetti normativi e sociali che ruotano attorno a questa misura, rendendola accessibile anche alle piccole e medie imprese con cui ogni giorno si confrontano i consulenti del lavoro, la Fondazione Studi del Consiglio Nazionale dell'Ordine ha messo in campo numerose iniziative.


L'ultima, in ordine temporale, è 'Il manuale del welfare per il consulente del lavoro', edito da TeleConsul Editore e realizzato con il contributo di esperti della materia. L'opera va ad arricchire la collana dei manuali della Fondazione Studi con l'obiettivo di fornire una guida, dal taglio pratico e operativo, per la ricerca di soluzioni innovative di crescita aziendale. La pubblicazione, con la puntuale spiegazione delle norme vigenti ed esempi concreti, accresce le competenze dei consulenti del lavoro, illustrando loro tutte le possibilità per far incontrare le esigenze e la soddisfazione dei lavoratori con i traguardi di rendimento delle aziende.


Ad implementare la formazione specialistica della categoria anche il 'Laboratorio welfare': il corso della Scuola di Alta Formazione della Fondazione Studi, in programma il 18 aprile e il 31 maggio prossimi a Milano, che propone una formula innovativa di apprendimento interattivo, basata sull'ideazione e condivisione di soluzioni pratiche di gestione del welfare aziendale e di costruzione dei premi di risultato.


Tra i servizi, inoltre, già a disposizione dei Consulenti del Lavoro e delle loro aziende-clienti c'è la piattaforma digitale dedicata al welfare aziendale, accessibile dal sito di categoria a seguito dall'accordo stipulato nel 2017 tra la Fondazione Studi e la società francese Sodexo, che consente di creare e gestire programmi di welfare personalizzati in base alle esigenze delle imprese, che con l'aiuto di un consulente del lavoro possono scegliere tra diversi servizi a loro dedicati, tra cui buoni pasto, ticket per acquisti e abbonamenti, buoni carburante etc.


Il welfare aziendale, dunque, rappresenta un tema centrale per la crescita professionale dei consulenti del lavoro e troverà ampi spazi di approfondimento anche nella nuova stagione di talk lavoro, il programma in onda dal mese di maggio sulla web tv di categoria, e al Festival del Lavoro 2019, la manifestazione che prenderà il via a Milano dal 20 al 22 giugno. Durante la tre giorni, professionisti, imprenditori e lavoratori potranno incontrare esperti e direttori del personale nei numerosi eventi che si svolgeranno in contemporanea negli spazi del centro congressi Mi.Co. per conoscere le opportunità del welfare e scambiarsi idee e soluzioni per essere sempre al passo con i tempi.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Welfare: consulenti del lavoro in prima linea per benessere aziendale

Today è in caricamento