Domenica, 25 Luglio 2021
Salute

Coronavirus: Bassetti, 'casi meno gravi gestiti a casa oppure ospedali in tilt'

Coronavirus: Bassetti, 'casi meno gravi gestiti a casa oppure ospedali in tilt'

Roma, 2 mar. (Adnkronos Salute) - E' possibili gestire la maggior parte dei casi di coronavirus meno gravi "a domicilio senza intasare gli ospedali". Lo spiega all'Adnkronos Salute Matteo Bassetti, direttore della Clinica delle malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova e presidente della Società italiana terapia anti-infettiva (Sita). "Guadando cosa sta accedendo in Lombardia - aggiunge Bassetti - dove abbiamo circa mille casi e 500 ricoveri in ospedale, ovvero il 50% dei casi ospedalizzati, è chiaro che numeri così possono mandare in tilt il sistema".


L'infezione da Covid-19 "si manifesta per l'80-85% in maniera lieve o asintomatica dando un quadro in questa forma molto simile a quelle influenzali - precisa il virologo - Questi casi non dovrebbero essere ricoverati in ospedale, ma gestiti, come si fa per le forme influenzali, a casa. Bisognerebbe riservare i posti letto ospedalieri, sia nei reparti medici che nelle terapie intensive, ai casi più complicati e gravi".


Sul rischio di una saturazione dei posti letto nelle terapie intensive di Lombardia e Veneto, l'esperto evidenzia che "il rischio c'è" ma ci sono anche le soluzione "come ad esempio l'aiuto di altre Regioni che possono mettere a disposizione dei posti letto dedicati".


"In Liguria - conclude Bassetti - abbiamo gestito circa 50 casi di infezione, di cui solo 14 ospedalizzati e già 4 dimessi in isolamento domiciliare. Quindi solo il 20% rimane ospedalizzato. Possiamo anche dare un aiuto alla Lombardia e al Veneto".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: Bassetti, 'casi meno gravi gestiti a casa oppure ospedali in tilt'

Today è in caricamento