rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Salute

Coronavirus: curato con anti-colite, nel Milanese 'primo caso al mondo'

L'Asst Rhodense pubblicherà su 'Gut' il caso di un paziente trattato con infliximab


Milano, 10 giu. (Adnkronos Salute) - Dall'anticorpo monoclonale infliximab, utilizzato per il trattamento di malattie infiammatorie croniche intestinali come il Crohn e la colite ulcerosa, arriva una nuova speranza contro il coronavirus Sars-CoV-2. "Un paziente curato con infliximab per una colite ulcerosa associata a Covid-19 ha riportato in pochi giorni miglioramenti al quadro polmonare", annuncia l'Asst Rhodense che parla del "primo caso al mondo".


"Questo trattamento, si tratta del primo caso in assoluto - spiega l'azienda sociosanitaria territoriale di Rho, nel Milanese - potrebbe supportare l'ipotesi che il farmaco sia utile nella terapia per Covid-19". Lo studio è stato condotto dal Gianpiero Manes, direttore della Gastrologia dell'Asst Rhodense, in collaborazione con il reparto Covid Pneumologia. "L'importante ricerca sarà pubblicata su 'Gut', una delle principali riviste al mondo sulla Gastroenterologia", aggiunge l'Asst.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: curato con anti-colite, nel Milanese 'primo caso al mondo'

Today è in caricamento