Coronavirus: rientri estero, Ats Milano lavora ad App per prenotare tampone

Finora 6mila richieste evase su 20mila segnalazioni

Coronavirus: rientri estero, Ats Milano lavora ad App per prenotare tampone

Milano, 21 ago. (Adnkronos Salute) - L'Ats di Milano sta lavorando a una App che consentirà ai viaggiatori in arrivo da Croazia, Grecia, Malta e Spagna di segnalare il proprio ingresso e, nello stesso tempo, di prenotare il tampone per la diagnosi di Covid-19 previsto dall'ordinanza ministeriale del 12 agosto. Lo ha annunciato il direttore generale dell'Agenzia per la tutela della salute meneghina, Walter Bergamaschi, in occasione della conferenza stampa organizzata all'aeroporto di Linate per l'avvio dell'attività di test disponibile da oggi nello scalo grazie al supporto del Gruppo San Donato.


"Nel giro di una settimana - ha spiegato il Dg - si sono registrate" in modo da essere richiamate dall'Ats per il tampone "oltre 20mila persone residenti nel nostro territorio, formato ricordo dalla città metropolitana e dalle province di Milano e Lodi", aree che coprono "circa un terzo degli abitanti della Lombardia". Di queste richieste, sono "circa 6mila" quelle già evase al momento, ha riferito Bergamaschi sottolineando che "ci siamo trovati a dover gestire improvvisamente un numero di tamponi molto elevato".


Mentre oggi il sistema di segnalazione online dell'Ats milanese chiede di comunicare la data di rientro e il Paese di provenienza, per poi essere richiamati telefonicamente da un operatore che fisserà il tampone, "stiamo lavorando a una funzione, che spero potremo rilasciare nel weekend, che prevede già all'atto della registrazione anche un sistema semplificato di prenotazione: a chi si segnala - chiarisce il Dg all'Adnkronos Salute - verrano proposti una data e un luogo dove eseguire il tampone. Se la persona accetta è prenotata, se rifiuta si tornerà a doverla richiamare".


Un'applicazione che al momento riguarderà le nuove registrazioni, precisa Bergamaschi: "Prima lo vogliamo testare con i nuovi in modo che, se i nuovi ingressi verranno filtrati tramite App, il personale del call center - potenziato a 50 operatori - potrà concentrarsi sul recupero delle code. Ma se l'applicazione funzionerà molto bene, magari penseremo a una funzione di sola prenotazione anche per chi si è già registrato".


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Progetto Netwap, Comune di Campomarino acquista compostiera di comunità

  • Ricerca: scoperto nell'ambra spermatozoo più vecchio del mondo

  • Pregliasco: "In arrivo 100mila casi simil-influenza, creeranno allarme Covid"

  • Covid, vaccino spray: in arrivo il test

  • Da small a smart, Guardia Sanframondi pioniera del south-working

Torna su
Today è in caricamento