Coronavirus: studio rivela, a Wuhan fino all'87% dei casi non diagnosticati

ha contribuito a diffusione

Coronavirus: studio rivela, a Wuhan fino all'87% dei casi non diagnosticati

Hong Kong, 17 lug. (Adnkronos Salute) - Un gran numero di casi non diagnosticati. Potrebbe essere accaduto a Wuhan, la megalopoli cinese dove si è inizialmente manifestato il coronavirus. E potrebbe aver favorito la 'corsa' del virus. Secondo uno studio di un gruppo di esperti cinesi basati a Wuhan, pubblicato sulla rivista Nature, tra il primo gennaio e l'8 marzo potrebbero non essere state diagnosticate tante infezioni, tra il 53 e l'87% dei casi, potenzialmente compresi i soggetti asintomatici e le persone con sintomi lievi. E, secondo lo studio sottoposto a peer-review, nei primi giorni l'indice di riproduzione poteva essere fino a 3,54, per poi scendere a 0,28.


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Progetto Netwap, Comune di Campomarino acquista compostiera di comunità

  • Ricerca: scoperto nell'ambra spermatozoo più vecchio del mondo

  • Pregliasco: "In arrivo 100mila casi simil-influenza, creeranno allarme Covid"

  • Covid, vaccino spray: in arrivo il test

  • Da small a smart, Guardia Sanframondi pioniera del south-working

Torna su
Today è in caricamento