rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Salute

Covid, Bassetti: 'Xe 10% più contagiosa ma non più cattiva, booster protegge'

'Potrebbe prendere il sopravvento - Mutazioni e ricombinazioni fenomeni tipici, finché c'è virus c'è variante'


Milano, 6 apr. (Adnkronos Salute) - La variante Xe di Sars-CoV-2, ricombinante di Omicron 1 e Omicron 2, "non sembra più aggressiva, più mortale e più patogenetica. Il ciclo completo vaccinale (con booster) funziona nel prevenire forme gravi. E' invece sicuramente più contagiosa (+10%). Quindi si diffonderà più velocemente e più rapidamente e potrebbe prendere il sopravvento sulle altre. Dovremo abituarci: finché c'è virus c'è variante". Lo sottolinea Matteo Bassetti, direttore della Clinica di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova.


"La variante Xe - ricorda su Facebook - è un mix di Omicron 1 e 2 che si uniscono e si ricombinano. Peraltro è un fenomeno", quello della ricombinazione, "che avviene abitualmente per l'influenza senza che nessuno si preoccupi di metterlo in prima pagina", rileva l'esperto. "Mutazioni e ricombinazioni - evidenzia - avvengono in continuazione per tutti i virus e molti altri microrganismi".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Bassetti: 'Xe 10% più contagiosa ma non più cattiva, booster protegge'

Today è in caricamento