Martedì, 22 Giugno 2021
Salute

Covid: bimbi emettono meno aerosol quando parlano, studio tedesco

Covid: bimbi emettono meno aerosol quando parlano, studio tedesco

Berlino, 26 mag. (Adnkronos salute/Dpa) - Quando parlano i bambini in età scolare emettono meno goccioline degli adulti, un fatto rilevante per quanto concerne la trasmissione del Covid-19. E' quanto evidenzia uno studio tedesco, realizzato dall'ospedale La Charité e dall'Università di tecnologia di Berlino, su 15 bambini di 8-10 anni del coro statale e dell'accademia di canto della capitale tedesca. Le emissioni sono state misurate con un contatore laser di particelle in una sala sterile e paragonate con quelle di 15 adulti.


La ricerca, guidata dal foniatra Dirk Muerbe, ha rilevato che i bambini, quando parlano, emettono la stessa quantità di goccioline degli adulti quando respirano. Quando i piccoli cantano, il livello dell'aerosol è simile a quello degli adulti che parlano. Di conseguenza la capacità di contagio dei bambini attraverso le goccioline appare minore.


Secondo Muerbe, la ricerca può fornire indicazioni sulle misure anticontagio durante le lezioni scolastiche in presenza e per la ripresa delle attività di canto corale, tenendo ovviamente conto delle dimensioni delle stanze, l'affollamento e l'aerazione. Finora, ricorda il fisiatra, le ricerche sul numero di goccioline emesse da chi respira, parla o canta erano stato limitate solo agli adulti.


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: bimbi emettono meno aerosol quando parlano, studio tedesco

Today è in caricamento