Sabato, 25 Settembre 2021
Salute

Il veterinario, "per cani e gatti attenti a scottature e aria condizionata"


Roma, 11 ago. (Adnkronos Salute) - Nella settimana più calda dell'anno, con l'anticiclone Lucifero arrivato ad arroventare il Ferragosto, a rischiare colpi di calore sono anche gli animali. Per cercare di farli stare al meglio, le precauzioni sono poche ma necessarie. "Innanzitutto va evitata la luce solare diretta soprattutto per gli animali a pelo bianco perché - spiega all'Adnkronos Salute il veterinario Alessandro Napoleoni, dello studio associato Piramide di Roma - si possono scottare e possono formarsi degli eritemi cutanei importanti. Gli animali - dice il medico - amano stare al sole però soprattutto per quelli a mantello chiaro è bene evitarlo perché non si rendono conto quando si stanno scottando".


Per quanto riguarda i gatti, in queste giornate torride è consigliato "tenerli in casa a una temperatura fresca costante ma, sia per i cani sia per i gatti - ammonisce Napoleoni - evitare l'aria condizionata a temperature molto basse: fa male anche a noi ma loro sono più sensibili". Sì al ventilatore "ma sempre in modo indiretto".


"Per i cani - raccomanda il medico - quando si va a passeggio evitare le ore più calde. Soprattutto i cani brachicefali che sono quelli che hanno più deficit respiratori, più presto li si porta fuori la mattina e più tardi li si fa uscire la sera e meglio è. Con queste temperature - sottolinea l'esperto - meglio solo due sole uscite che portarli in giro a mezzogiorno".


Attenzione anche alla temperatura dell'asfalto "i cani hanno una sorta di callo sotto la zampa, però se fanno una passeggiata molto lunga su un pavimento surriscaldato - avverte il medico - anche il cuscinetto plantare può risentirne. E se si dovessero creare lesioni è importante portarli subito da un veterinario". Per chi è in vacanza "se proprio non si può fare a meno di portare il cane in spiaggia con sé, la raccomandazione è di tenerlo sempre all'ombra facendolo bere spesso e bagnarlo di frequente".


Per chi invece dovesse mettersi in viaggio con il proprio compagno a quattro zampe in questa settimana rovente "il consiglio è ovviamente quello di evitare le ore calde, tenere l'aria condizionata accesa ma non troppo bassa, evitare come fanno molti di far stare il cane con il muso fuori dal finestrino perché riniti, rino-congiuntiviti e otiti da vento possono essere in agguato".


Nessuna limitazione sul cibo perché "gli animali, come noi, in questo periodo mangiano istintivamente meno in quanto con il caldo c'è un'inibizione del centro della fame", conclude l'esperto. Mentre è importantissimo che abbiano "sempre a disposizione una ciotola di acqua fresca e pulita".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il veterinario, "per cani e gatti attenti a scottature e aria condizionata"

Today è in caricamento