Pediatri: 'Bonus latte artificiale contraddice indicazioni Oms'

Pediatri: 'Bonus latte artificiale contraddice indicazioni Oms'

Roma, 12 dic. (Adnkronos Salute) - I pediatri bocciano il bonus di 400 euro per l'acquisto del latte artificiale per le mamme che non possono allattare, da erogare fino al sesto mese di vita del neonato, previsto in un emendamento alla Manovra approvato dalla commissione Bilancio del Senato. "Il provvedimento innalza il rischio di diminuire la diffusione dell’allattamento al seno, va contro le indicazioni di tutte le società scientifiche e dell’Oms, ed è in evidente contrasto con lo spirito del Codice internazionale sulla commercializzazione dei sostituti del latte materno", ammonisce Federica Zanetto, presidente dell’Associazione culturale pediatri (Acp).


"Sono molto rare le condizioni patologiche reali, assolute e permanenti, che rendono impossibile l’allattamento che, nelle misure attuative che verranno stabilite - spiega in una nota Adriano Cattaneo, epidemiologo dell’Acp - sono da considerare come destinatarie della fornitura gratuita" della cosiddetta formula 1, un latte artificiale la cui composizione cerca di essere la più simile possibile a quella del latte umano (ndr). Per questi pochi casi - informa l'Acp - diverse regioni, tra le quali Piemonte, Emilia Romagna, Toscana, Friuli Venezia Giulia, già forniscono la 'formula 1' gratuitamente per i primi 6 mesi del bambino. La diffusione di queste patologie non è tale da meritare un provvedimento legislativo, sostengono i pediatri.


In Italia il rischio per il neonato di non essere allattato al seno è già alto in alcune aree del Paese. "La percentuale di bambini allattati esclusivamente al seno nei primi 4 mesi passa dal 44% della provincia autonoma di Trento o dal 40% della Toscana, al 16% della Campania, al 17% della Calabria e della Sicilia”, spiega l'Acp. Mentre i benefici dell’allattamento al seno nell’immediato e nel futuro del bambino sono pieni di evidenze scientifiche.


"Se si vuole fare una norma che sia davvero di sostegno alle mamme e ai bambini, si investano risorse per una maggiore tutela del diritto all’allattamento al seno delle donne che lavorano" e "si dia sostegno, soprattutto nei primi tempi dopo il parto, a tutte le mamme, in modo da poter ridurre le forti diseguaglianze ancora presenti nel nostro Paese", conclude l'Associazione dei pediatri.


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Coronavirus, "dove vaccino Bcg obbligatorio meno casi e morti": lo studio

  • Rivoluzione idrogeno. La piccola molecola che può salvare il mondo

  • Stop a pesce fresco, scatta fermo pesca

  • Decommissioning centrale Latina nel segno dell'economia circolare

  • Consorzio tutela mozzarella bufala campana dop, gli errori da evitare d'estate

  • Coronavirus: Burioni, 'crocifisso da Iene ma studio su plasma mi dà ragione'

Torna su
Today è in caricamento