Mercoledì, 14 Aprile 2021

Pediatria: 'smartphone maniaci' perdono 6 ore di sonno a settimana

Pediatria: 'smartphone maniaci' perdono 6 ore di sonno a settimana

Roma, 29 mag. (AdnKronos Salute) - Usare lo smartphone prima di dormire riduce la durata totale del sonno di ben 6 ore e mezzo durante la settimana scolastica. A ricordarlo sono gli esperti della Società italiana di pediatria (Sip) nel Position Statement dedicato ai ragazzi di 11-17 anni e al loro rapporto con le tecnologie. Una scarsa qualità del sonno "causa conseguenze negative nella vita dei ragazzi come stanchezza, depressione, problemi con l'alcool, disturbi ossessivo-compulsivi, abuso di sostanze, risultati scolastici scadenti", avvertono gli specialisti dal 75.esimo Congresso italiano di pediatria che si apre oggi a Bologna.


Non solo. "Secondo evidenze scientifiche l'uso eccessivo di smartphone, a meno che non sia finalizzato a ricerche inerenti allo studio, può determinare un approccio superficiale all'approfondimento, una minore concentrazione e una maggiore tendenza alla distrazione, con conseguenti scarsi risultati scolastici". Mentre l'iperattività concentrata sugli smartphone è associata a una maggiore distrazione e disattenzione, che può persino mettere a rischio la vita. Per esempio, recenti dati dei Cdc (Centers for Disease Control and Prevention) mostrano che negli Stati Uniti nel 2018 c'è stato un aumento del 5% degli incidenti mortali che coinvolgono gli adolescenti: tra le cause, proprio un utilizzo improprio dello smartphone da parte dei ragazzi impegnati ad ascoltare musica, giocare o rispondere ai messaggi mentre camminavano o attraversavano la strada.


"Anche qui - ammoniscono i pediatri - l'esempio dei genitori è fondamentale per i figli: gli adolescenti con genitori che solitamente parlano al telefono mentre guidano hanno maggiori probabilità di ripeterne i comportamenti".


Continua a leggere su Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pediatria: 'smartphone maniaci' perdono 6 ore di sonno a settimana

Today è in caricamento