Martedì, 22 Giugno 2021
Salute

'Rivendichiamo modello realmente al servizio dei bisogni della popolazione'

La protesta dei sindacati di base in occasione del Global Health Summit del G20 a Roma

'Rivendichiamo modello realmente al servizio dei bisogni della popolazione'

Roma, 20 mag. (Adnkronos Salute) - Domani sciopero nazionale della sanità pubblica e privata, proclamato dall'Unione sindacale di base in occasione del Global Health Summit del G20, che si terrà a Roma.


"I proclami lanciati dall'inizio dell'emergenza Covid-19 - denuncia l'Usb Sanità - sono rimasti parole al vento. Nessun cambio di strategia, nessun ritorno alla centralità della sanità pubblica, nessuno sviluppo della medicina di prossimità, niente per i lavoratori del settore, retrocessi da 'eroi' a 'scocciatori'. Il governo Draghi dice chiaramente che si torna all'antico: la riduzione della spesa sanitaria 2022-2024 al 6,3% del Pil significa che i precari resteranno precari, che i posti letto delle terapie intensive non aumenteranno, che la pandemia di Covid-19 non ha insegnato nulla. L'Italia continuerà a spendere meno della media Ue e a scontare decenni di tagli di ospedali, posti letto e personale. I fondi del Pnrr andranno in tecnologie e non in rafforzamento dei servizi domiciliari e territoriali".


"In soldoni - sottolinea la sigla - continuerà la sconcia privatizzazione della salute, nonostante sia sotto gli occhi di tutti la drammatica inconsistenza e inutilità della sanità privata durante la pandemia".


Per questo "Usb il 21 maggio sciopera e scende in piazza in tutta Italia per manifestare la propria opposizione a questa impostazione e rivendicare un modello sanitario realmente al servizio dei bisogni della popolazione, che elimini le diseguaglianze territoriali, reinternalizzi i servizi appaltati, garantisca assunzioni stabili ed elimini qualsiasi forma di precariato".


"A Roma - annunciano l'Unione sindacale di base - si terrà un presidio davanti al ministero della Salute, anche in preparazione della manifestazione nazionale di sabato 22 alle 14 in piazza della Repubblica, le cui parole d'ordine partono da 'Vaccini bene comune' per allargarsi alle tante crisi del sistema industriale italiano e alla lotta alle disuguaglianze".


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

'Rivendichiamo modello realmente al servizio dei bisogni della popolazione'

Today è in caricamento