Salute: contro i crampi estivi le banane falso mito

L'esperto su 'MedicalFacts' spiega perché vengono e come prevenirli

Salute: contro i crampi estivi le banane falso mito

Roma, 19 lug. (AdnKronos Salute) - L'estate, soprattutto in chi fa sport di frequente, è spesso associata a un aumento dei crampi muscolari. La spiegazione più comune, ma secondo gli esperti "limitata e banale", è "mi manca il potassio, devo mangiare più banane". Peccato che non sia necessariamente così: a sfatare questo e altri luoghi comuni, spiegando perché capitano i crampi e come prevenirli con una corretta alimentazione e idratazione, è il dietista Giacomo Astrua su 'MedicalFacts', il sito anti-bufale creato dal virologo Roberto Burioni.


Il crampo è una contrazione involontaria di uno o più muscoli - si spiega - si manifesta in maniera improvvisa ed è di durata solitamente breve e transitoria. Le cause sono molteplici, la principale è la disidratazione associata ad allenamenti lunghi e frequenti, svolti nelle stagioni più calde. Ma possono incidere anche il mantenimento di una posizione per un tempo prolungato, l’uso di diuretici e vere e proprie patologie come malattie neurologiche, delle arterie e del sistema muscolare.


Nel caso dell'accoppiata 'caldo-attività fisica', il muscolo ha questa contrazione perché si ha uno squilibrio chimico tra i vari sali minerali coinvolti nell’attività muscolare: il potassio, ma anche il sodio, il calcio e il magnesio. Uno squilibrio causato dalla disidratazione. Il problema, dunque, non è legato alla semplice mancanza di potassio, ma anche di altri sali o, comunque, a una sproporzione fra questi, evidenzia Astrua, ribadendo che la vera causa che provoca i crampi muscolari nelle giornate più calde: la disidratazione.


Cosa fare, dunque, per prevenire i crampi. Assumere sali minerali in quantità sufficienti e rimanere sempre idratati, raccomanda l'esperto. Questo punto è semplice, basta bere circa 2-3 litri di acqua nell’arco dell’intera giornata. Per i sali minerali, invece, bisogna fare attenzione a quanta frutta e verdura si mangia, ricordando che sono consigliate 5 porzioni da 200 grammi ciascuna e vanno preferiti prodotti di stagione ricchi di micronutrienti.


Per chi fa molto sport - più di un'ora 4-5 volte la settimana - può avere senso utilizzare integratori di sali minerali, ma per assumerli è essenziale consultare il parere del medico.


Infine, le banane: sembravano essere la soluzione per i crampi, non sono l’unico alimento ricco in potassio. Il consiglio del dietista è preferire sempre i prodotti di stagione, il cui contenuto di sali minerali è solitamente maggiore. Ad esempio il contenuto di potassio in 100 grammi di banane è pari a 350 mg, di kiwi è 400 mg, di avocado 450 mg, di cavolfiore 350 mg, di noci 368 mg, di finocchi 394 mg, di olive nere 432 mg, di spinaci crudi 530 mg. Infine, ricchissimi di potassio sono i pistacchi: 100 grammi ne contengono 972 mg.


Potrebbe interessarti

  • Zoccano: "Con crisi governo a rischio aumento pensioni invalidità"

  • Presidente 118: "Insostenibile ritardo italiano su recupero Gautier"

  • Servidori: “Mancano i navigator, saltano tempi per Patto Lavoro”

  • Il 21 agosto la Giornata internazionale dell'imprenditore

I più letti della settimana

  • Altroconsumo testa 30 salviettine bimbi, meglio acqua e sapone

  • Code estive in auto? 5 consigli per aria condizionata senza rischi

  • Isde: "Su cellulari e rischi cancro studi non definitivi serve cautela"

  • Allarme Sige, cancro colon in aumento tra giovani

  • Vino: anfore sempre più di moda, a Montespertoli 1° test scientifico su effetti

  • Cancro al seno, speranze da test sangue per scovare recidive

Torna su
Today è in caricamento